come-educare-un-cane-timido

Come educare un cane timido

Educare un cane timido e insicuro non è mai facile. Il suo atteggiamento è tipicamente di evitamento, sembra che faccia finta di non sentire e non capire ciò che gli stai chiedendo. Lo vedi distogliere lo sguardo e restare spesso curvo su se stesso con la coda tra le zampe. E tu, di fronte a questi atteggiamenti, ti senti impotente perché non riesci a capire come fare per poterlo aiutare.

La posizione corretta di fronte a un cane timido

La prima cosa che devi imapare per educare un cane timido è come porti di fronte a lui. La postura del tuo corpo è fondamentale per trasmettergli quella sicurezza di cui ha bisogno.

Ecco alcune semplici regole:

  • Mantieni una posizione del corpo eretta. Non andare mai a chiuderti sul cane.
  • Usa carezze e contatto in modo da far rilassare il tuo cane e infondergli sicurezza. Mai per consolare.
  • Mantieni sempre un atteggiamento coerente nella gestione delle varie situazioni che andrete ad affrontare.
  • Usa un voce calma e tranquilla.
  • Deve essere bandita ogni forma di nervosismo.
  • Non permettere agli estranei di accarezzarlo, soprattutto se sei nella fase iniziale della sua educazione e conoscenza.
  • Impara a leggere e interpretare correttamente i suoi segnali, così da poter gestir poi la tua e la sua reazione.

In poche parole, devi riuscire a far capire al cane che hai il controllo della situazione e che lui può fare affidamento su di te nel momento in cui si sente in difficoltà.

Se vuoi che ti consideri la sua guida, devi comportarti esattamente come se già lo fossi. Così che lui abbia un sicuro punto di riferimento.

Insegnare a un cane insicuro i comandi

Le fasi principali per poter educare un cane timido sono tre:

  • Insegnargli ad avere fiducia in te.
  • Accrescere la sua autostima e la fiducia in se stesso.
  • Imparare a ignorare ciò che lo spaventa.

Se i primi due punti sono abbastanza intuitivi, il terzo potrebbe non esserlo così tanto. Ma è fondamentale. Un cane timido deve prima imparare prima a convivere con ciò che lo spaventa, senza dover obbligatoriamente interagire con questo.

Quindi, evita tentativi di avvicinamento, contatto e qualunque forma di interazione con ciò che spaventa il tuo cane. Limitati a fargli capire che, quando è con te, quel qualcosa che gli fa paura non si avvicinerà a spaventarlo. Se il cane impara che non è obbligato a interagire con ciò che gli fa paura e a fidarsi di te, potrà poi rilassarsi in presenza di quel qualcosa e potrà così concentrarsi su quelli che sono i comandi che gli vorrai insegnare.

Inizialmente insegna i comandi di base in un ambiente sereno e tranquillo, come il vostro giardino o in casa. Così facendo a quell’azione viene associata dal cane un’emozione positiva. Il passaggio successivo consiste nel chiedere al cane quegli stessi comandi in ambienti diversi da quello domestico. Avendo associato a quel comando un’emozione postiva, il cane la ricorderà nel momento in cui gli viene chiesto di eseguire quel comando. Tutto questo faciliterà il processo di rilassamento del cane.

In questo modo i comandi diventano delle ancore di salvezza per il tuo cane. E la sua educazione rappresenta un ottimo strumento per rafforzare il legame con te.

Vuoi farti promuovere ne LeROSA?

Contattaci

Gestire conferme e rassicurazioni per un cane timido

Il contatto e le carezze sono uno strumento fondamentale per poter aiutare un cane timido a ritrovare sicurezza e per uscire da una situazione di stress. È iportante però imparare ad utilizzarlo nel modo corretto.

Considera che corpo e mente sono collegate. Quando ti capita di essere teso e stressato, una soluzione che ti viene in mente è quella di farti fare un bel massaggio per rilassare il corpo ma contemporaneamente anche la mente. Il corpo influenza la mente e viceversa. Questo significa che se sei stressato mentalmente il tuo corpo risulterà in tensione, spesso localizzata in zona come collo, spalle, schiena.

Qualcosa di analogo succede per i nostri cani. Puoi influenzare lo stato di tensione mentale del tuo cane, andando a massaggiare soprattutto la zona del collo e della colonna vertebrale. In questo modo, anche la mente del cane si rilassa.

Per cui, va benissimo accarezzare e massaggiare un cane timido in un momento di tensione, perché così facendo, aiuti la sua mente a ritrovare un po’ di serenità, attraverso il suo corpo.

Giocare con un cane timido

Come l’educazione, il gioco rappresenta un buon modo per creare rapporto e relazione con il tuo cane. E aiuta anche a sviluppare autostima nel cane.

I giochi che potete fare insieme sono diversi:

  • Attività di ricerca di bocconcini o di oggetti.
  • Esercizi di superamento ostacoli o di riporto di oggetti.
  • Esplorare ambienti nuovi, ma rilassanti come un parco o un bosco.
  • Sviluppare esercizi di educazione più complessi.
  • Imparare dei tricks.
  • Intraprendere un’attività sportiva insieme.

La parola d’ordine quando si adotta un cane timido è: pazienza.

Servono tempo e pazienza per raggiungere risultati. Ma l’approccio giusto, imparare a leggere e consocere il tuo cane e lo sviluppo di strumenti di comunicazione corretta, vi porteranno molto lontano.

Vuoi scrivere all’espert* di questo articolo?

Contattaci

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Fiorenza Merati

Fiorenza Merati

Aromaterapueta per cani. Da sempre appassionata di ambiente, natura, animali e di cani in particolare, ho unito queste passioni nell'Aromaterapia rivolta ai cani. Lavoro con questi meravigliosi animali da oltre 15 anni. Ho seguito e seguo corsi e stage sulle diverse tematiche della cinofilia. Ma ciò che più mi interessa e appassiona di più é la parte emozionale, relazionale e di comunicazione coi cani. Amo lavorare sulla comprensione della parte emozionale del cane, e l'Aromaterapia rappresenta una chiave unica per questo mondo. Attraverso l'uso degli oli essenziali posso aiutare e comprendere i cani nella loro parte più emozionale e migliorandone il benessere.

LeROSA è il mondo che si basa su tre pilastri: Ascoltare Collaborare Sorridere. Scopri come!

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

 

Per conoscere tutte le possibilità di collaborazione e promozione della nostra realtà:

I NOSTRI PARTNER

Scoprirecosebelle è il progetto che si occupa del benessere e la felicità di chi lo segue.

Inkalce Magazine non è una semplice rivista, ma uno strumento di marketing che ha scelto noi per raccontare storie di impresa online.

Sostieni la nostra partnership con Crystal Eye Shop acquistando le opere delle nostre LeROSA artiste stampate su magliette, felpe e accessori


E per conoscere la Founder del progetto LeROSA, Giulia Bezzi, esperta SEO e Content Marketing, scegli i libri nei quali sono presenti i suoi contributi:

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora