Cosa non fare in Sardegna? La rubrica dei consigli al contrario continua, con una delle mie regioni preferite. Le spiagge della Sardegna sono famosissime; rientrano non solo tra le coste più belle d’Italia ma possono gareggiare, secondo me senza timore, anche con le cartoline caraibiche. Oggi però non sono qui a parlare del mare della Sardegna ma dell’interno, dove è più raro addentrarsi, ma che vi consiglio di andare a vedere se ne avete l’opportunità.

La scusa per percorrere qualche km nell’entroterra sardo di solito è la visita a qualche villaggio nuragico o alle piantagioni di sughero. Io decisi di passare dalla costa est alla costa ovest senza fretta, evitando le superstrade e percorrendo stradine secondarie. In estate il caldo è intenso, ma è interessante scoprire che esiste un altro volto, poco pubblicizzato di questa regione.

Quello che io consiglio di non fare è: all’ora di pranzo, quando dovete decidere dove mangiare, non consultate sul telefono le app o le recensioni. Fermatevi in piazza del paese e chiedete a qualcuno. L’accoglienza è di casa, parleranno con voi volentieri, sfatando il mito dell’isolano scorbutico, e vi sveleranno posticini nascosti che apprezzerete.

Noi, alla prima trattoria chiusa, abbiamo chiacchierato con il vicino barbiere, che ha chiamato l’amico macellaio, che ci ha fatto strada con la sua auto per essere sicuro che inforcassimo correttamente un bivio: ci ha condotti in un ristorante tipico con alloggio e fattoria dove ci hanno trattato da signori. Il menù era tradizionale, buonissimo e abbondante, così tanto da riempire 3 vaschette di avanzi da portare a casa. Dopo il classico mirto di fine pasto abbiamo dovuto fermarci per una pennichella all’ombra, ascoltando il sottofondo delle cicale. Da soli non ci saremmo mai arrivati ed è uno dei ricordi più intensi di quella vacanza.

Ci sentiamo alla prossima, dove vi racconterò cosa non fare nella mia amata Venezia.

Vuoi contattare Marilisa? Scrivici!

Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003 (https://www.lerosa.it/privacy-policy/)

13 + 11 =

Richiedi anche tu Valore Rosa a

lerosadigiulia@seospirito.com

Scopri i prodotti/servizi convenzionati

Scopri Ora

Marilisa Dalla Massara

Marilisa Dalla Massara

Web Strategist

Scovo le storie anche dove sembra che non ci siano: le ascolto e le racconto, mettendo assieme testo, immagini e un po’ di strategia. Sono una viaggiatrice e ho fatto del cambiamento uno stile di vita: programmo la meta, accolgo gli imprevisti, mi godo le avventure lungo il percorso. Amo il digitale che semplifica la vita, odio fare il cambio dell’armadio.

Pin It on Pinterest

Shares