Idee per il pranzo di Pasqua pasquetta

Idee per pranzo Pasqua e pasquetta quante ne vogliamo!! Dai primi ai dolci, Pasqua è ricca di ricette della tradizione e si sa per pasquetta tutto finger food.

La Pasqua è per i cristiani una festa importante che rappresenta il “passaggio”.

Pasqua deriva dal greco pascha, a sua volta dall’aramaico pasah e significa “passare oltre”, quindi passaggio.

Per gli Ebrei rappresenta il passaggio attraverso il mar Rosso dalla schiavitù d’Egitto alla liberazione; per i cristiani invece è il passaggio dalla morte alla vita eterna di Gesù Cristo.

Non capita mai lo stesso giorno perché dipende dal plenilunio di primavera.

Pranzo di Pasqua

Certo non è facile preparare un pranzo soprattutto se ci sono tanti ospiti: chi non mangia carne, chi è intollerante al glutine, ecc…ma si sa che una cosa che non può mancare sulla tavola pasquale sono le uova!

Innanzitutto occorre essere pratici e se si è in tanti evitare ricette che richiedono una preparazione precisa, come ad esempio i risotti. Meglio scegliere una lasagna, un timballo, una pasta al forno, insomma pietanze che si possono riscaldare poco prima di portare in tavola e che sono state già preparate in anticipo.

Naturalmente occorre tener fede anche alle ricette della tradizione: a Napoli non potrà mancare la pastiera e il casatiello, in Puglia non si potrà non preparare l’agnello di pasta di mandorla e la scarcella. Insomma in Italia le ricette delle feste abbondano sulla tavola degli italiani.

Ecco alcune idee per il pranzo di  Pasqua e Pasquetta.

Antipasto per Pasqua: la ricetta del benedetto pugliese

Sicuramente un po’ tutti gli italiani porteranno in tavola per il giorno di Pasqua un antipasto simile, ma quello pugliese, Benedetto di Pasqua, prevede anche gli agrumi.

Per realizzarlo occorrerà lessare le uova per 8 minuti da quando inizia il bollore dell’acqua in cui si sarà versato 2 cucchiai di aceto; poi andranno sgusciate e tagliate a fette o spicchi.

Poi servirà della ricotta salata e del salame che andranno tagliati a fette spesse; anche un arancio e un limone dovranno subire la stessa procedura e si può scegliere se lasciare la buccia degli agrumi oppure eliminarla.

Poggiare tutto su un vassoio in modo decorativo, magari alternando i prodotti, irrorare con un filo d’olio ogni strato; servire in tavola.

E per la tua tavola? Ci pensiamo noi
Abbiamo scelto queste uova di Pasqua con spago, 50 pezzi, da decorare come più ti piace e appendere sopra la tua tavola creando un'atmosfera festosa e colorata

Primo piatto per Pasqua: la ricetta del pasticcio di asparagi

Ecco un primo che può essere preparato in anticipo, così quando gli ospiti arriveranno, basterà toglierlo dal forno e servirlo in tavola.

Si prepara con asparagi e pasta all’uovo, anche di quella pronta se è di ottima qualità. Lessare in acqua salata gli asparagi dopo averli pelati nella parte bassa, lavati e asciugati; non buttare via l’acqua di cottura perché servirà per cuocere la pasta.

Una volta cotti gli asparagi, tagliati a pezzi, andranno fatti saltare in padella con olio e aglio e un pizzico di sale; aggiungere la besciamella e mescolare. Unire agli asparagi e besciamella anche i tagliolini o le tagliatelle lessate nell’acqua della verdura lasciata da parte.

Ricoprire il fondo di una teglia con le lasagne, ricoprire con il preparato di asparagi, cospargere con il parmigiano grattugiato; ricoprire con altre lasagne e cospargere ancora di besciamella e parmigiano grattugiato.

Dopo aver ricoperto la teglia con della carta da forno bagnata e strizzata, mettere in forno, modalità ventilato a 180° per 40 minuti, togliendo la carta che lo ricopre, 5 minuti prima della fine cottura.

Idee per pranzo Pasqua pasquetta

Secondo piatto per Pasqua: lo spezzatino di agnello al limone

Questa è una ricetta che si prepara per la Pasqua ebraica, Pesah, dove l’agnello rappresenta il sacrificio, con il sangue d’agnello vennero segnate le case degli Ebrei per salvare i primogeniti maschi.

È un piatto che non può mancare sulla tavola pasquale; è semplice da realizzare anche in anticipo.

Rosolare la carne  nell’olio in cui si è soffritto l’aglio, irrorare con del buon brodo, aggiungere il prezzemolo tritato e un pizzico di sale, mescolare e lasciar cuocere coperto per 30 minuti.

A metà cottura sollevare leggermente il coperchio per far rassodare.

Banner Bloginrete LeROSA

A cottura ultimata poggiare lo spezzatino nel vassoio irrorare con il fondo di cottura e il succo di un limone filtrato.

Idee per pranzo Pasqua pasquetta

Il dolce per Pasqua: la ricetta dei quaresimali

Sono biscottini che si preparano nel periodo della Quaresima e ci sono due città che li preparano, ma con impasti diversi.

Toscani, più precisamente fiorentini, preparati con albume zucchero e cacao; poi ci sono quelli genovesi che si realizzano con la pasta di mandorle.

Si montano gli albumi a neve ferma, aggiungere le nocciole tritate e lo zucchero.

In un’altra ciotola versare la farina assieme al cacao, cannella, lievito e vanillina; mescolare. Unire questo composto, delicatamente negli albumi con lo zucchero e le nocciole tritate. Utilizzare un cucchiaio di legno per mescolare.

Ora inserire il composto in una tasca da pasticcere con un bocchetta di media grandezza. Ricoprire una leccarda con della carta da forno e disegnare le lettere dell’alfabeto.

Lasciar riposare per due ore.

Trascorso il tempo infornare in forno già caldo a 140° per 15 minuti.

Una volta pronte farle raffreddare completamente così da indurirsi; si perché quando usciranno dal forno saranno ancora morbidi.

Idee per pranzo pasqua pasquetta

Pranzo di pasquetta

Il giorno di pasquetta, Lunedì dell’Angelo, è il giorno successivo alla Pasqua, e si ricorda per l’incontro dell’angelo con le donne giunte al sepolcro.

Non in tutte le località si festeggia di Lunedì la pasquetta, ma il Martedì successivo alla Pasqua.

In ogni caso è un giorno di festa che si trascorre con amici e/o parenti con la tradizionale gita o scampagnata all’aria aperta, fuori porta, per un pic-nic, grigliate e pranzo al sacco.

Ci sono anche gruppi di persone provenienti da tutta Italia che si incontrano per festeggiare assieme Pasqua e pasquetta, come ad esempio il gruppo ICC (Italia Caravan Club) che da 30 anni si incontra ogni anno in un diverso campeggio d’Italia e trascorrere la pasquetta posizionando una fila di tavoli lungo dei viali e ogni famiglia prepara la propria specialità e la offre agli altri; ci si può anche aggirare per i tavoli con piatto e bicchiere tra le mani e assaggiare quello che hanno preparato gli altri.

idee per pranzo pasqua pasquetta

Casatiello napoletano

E’ una tradizionale ricetta pasquale che si prepara assolutamente con strutto, salumi e tanto formaggio, cioè il cacio in napoletano “cas'” ; da qui il nome di casatiello.

La base è una pasta lievitata per il pane fatta con acqua, farina e lievito; dopo la prima lievitazione viene unito lo strutto, il pepe e salumi tagliati a pezzetti, così come il formaggio.

Viene ancora fatto lievitare poi dopo aver posizionato uova sulla superficie va inserito in forno fino a cottura.

Servito caldo oppure freddo risulterà sempre buonissimo, soprattutto per la pasquetta.

idee per pranzo pasqua pasquetta

 

Pan di ramerino toscano

Il Pan di ramerino è una ricetta tradizionale toscana che si prepara nei giorni della Settimana Santa, un tempo si confezionava solo il Giovedì Santo, ora è possibile trovarla anche giorni prima.

Era usanza venderlo alle porte delle chiese che erano addobbate per i “Sepolcri” con sopra il segno della croce di benedizione.

In ogni famiglia veniva consumato solo dopo una breve preghiera ed era considerato un sacrilegio buttarne via anche solo un pezzetto.

Si prepara con la pasta del pane lievitata per tutta una notte, poi si aggiunge l’olio fatto aromatizzare con il rosmarino in una padella, il sale, dei rametti di rosmarino freschi, zucchero e uvetta.

Dopo aver impastato il tutto si divide in due pagnotte e si lascia lievitare ancora, poi con un rametto di rosmarino si incide una croce in superficie e si inforna dopo aver spennellato con olio.

Una volta cotto si fa raffreddare e si consuma dopo preghiera e benedizione.

idee per pranzo pasqua pasquetta

 

Agnello scottadito

Non è pasquetta senza la brace, ovunque si trascorre il Lunedì dell’Angelo occorre avere a disposizione un barbecue, una griglia, per poter arrostire la carne.

Tra tanti tipi di carne si può preparare anche l’agnello scottadito, ossia bistecchine di agnello castrato; è importante sottolineare agnello castrato, perché il taglio ideale per la cottura alla brace si può ricavare solo da questo tipo di animale.

Importante anche la brace, non deve bruciare la carne, ma cuocerla dolcemente; se il grasso animale dovesse alimentare la fiamma, gettarvi sopra del sale grosso, così tenderanno a spegnersi.

Prima di poggiare la carne sulla griglia va preparata una salsa con cui spennellarla durante la cottura; disporre abbondante olio in una ciotola, unire sale rosa, aglio a pezzi, aghi di rosmarino e pepe appena macinato. Lasciar riposare per 5 minuti e quando la carne sarà sulla griglia spennellarla con questo olio, da ogni lato fino alla cottura.

Appena pronto l’agnello scottadito va mangiato caldo e con le dita, stando attenti a non scottarsi.

idee per pranzo pasqua pasquetta

Africani toscani ricetta dolci

Si sa per Pasqua si utilizzano tantissime uova e non sempre si usano intere, quindi avanzano sempre degli albumi oppure dei tuorli.

Ecco un tempo una massaia “distratta” per recuperare dei tuorli avanzati ha voluto preparare dei biscotti, che però ha lasciato troppo in forno fino a farli imbrunire tantissimo così da diventare neri e da qui africani toscani.

Una ricetta questa degna di essere nominata sui libri di Giovanni Righi Parenti che illustra la ricetta tradizionale.

E’ molto semplice e veloce da realizzare, perché ad ogni tuorlo d’uovo basta aggiungere un cucchiaio di zucchero a velo, quindi se si utilizzano due torli aggiungere due cucchiai di zucchero e così via…

Una volta che il composto risulterà bello spumoso, dopo circa 20 minuti, perché lo zucchero deve sciogliersi bene, inserirlo in pirottini da bon bon, in quantità tale da non  superare la metà del contenitore di carta.

Sarà consigliabile poggiare i pirottini sulla teglia che andrà in forno prima di riempirli con il composto spumoso, perché dopo sarà difficoltoso spostarli senza far traboccare il ripieno.

Una volta esaurito il composto andranno infornati per 15 minuti in forno caldo a 160° modalità statica.

Non aprire il forno prima del tempo, perché questi biscottini tenderanno a gonfiare e l’apertura comporterebbe un abbassarsi del rigonfiamento e un biscotto non morbido.

A cottura ultimata far raffreddare e servirli.

idee per pranzo pasqua pasquetta

 

0 Condivisioni