Ricetta acquacotta toscana con aglione

Ricetta acquacotta toscana con aglione

L’acquacotta toscana rientra nella categoria primi piatti di verdura ideali per chi sceglie uno stile di vita vegetariano.

Chi adora i funghi con questa ricetta potrà scegliere la varietà che più gradisce, anche dei buoni porcini raccolti nel bosco dopo una giornata di pioggia.

Per gli amanti dell’aglione della Valdichiana è qui che possono abbondare con questa eccellenza del territorio toscano, in questa zuppa l’aglione è come “il cacio sui maccheroni”.

Ricetta acquacotta toscana con aglione

Ingredienti e preparazione

per 4 persone:

  • 400 g di funghi porcini
  • 200 g di pomodori rossi maturi
  • 1 spicchio di aglione o 2 spicchi di aglio
  • 2 uova
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • nepitella
  • 4 fette di pane raffermo toscano
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione dei primi piatti di verdura della tradizione toscana

La prima operazione da compiere è la delicata pulizia dei funghi che non andranno lavati, ma semplicemente ripassati con un panno pulito e leggermente umido, per eliminare le eventuali tracce di terreno; tagliarli a pezzi e metterli da parte.

Far cuocere i pomodori in acqua a bollore per due minuti, poi ripassarli sotto l’acqua fredda, eliminare la buccia e i semi interni.

Tagliare anch’essi a pezzi e lasciare da parte.

Eliminare la pellicina esterna dell’aglione e tagliarlo a fette sottilissime; farlo imbiondire in una padella con l’olio; tenderà a sciogliersi.

Unire all’aglione i funghi messi da parte prima, aggiungere il sale, il pepe e la nepitella.

Ricetta acquacotta toscana con aglione

Lasciar cuocere a fiamma vivace per qualche minuto, dopodiché aggiungere i pomodori.

Dopo aver mescolato, versare nella padella con le verdure un litro di acqua calda; coprire e cuocere per venti minuti a fiamma bassa.

Nel frattempo in un piatto sbattere con una forchetta le uova con il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e di pepe.

Trascorso il tempo di cottura della zuppa, assaggiare se è buona di sale, togliere dal fuoco e versare le uova sbattute mescolando immediatamente.

Ricetta acquacotta toscana con aglione

Poggiare sul fondo dei quattro piatti di portata le fette di pane che potranno essere anche abbrustolite e versarvi sopra l’acquacotta.

E come tutti i primi piatti di verdura anche questo va servito caldo.

Vuoi farti promuovere ne LeRosa?

Contattaci

Vino perfetto per la ricetta acquacotta toscana con aglione.

Sicuramente un vino toscano come il San Gimignano Doc rosso, composto da Sangiovese, Merlot, Syrah, Pinot nero. E’ un vino delicato e al palato risulta secco, armonico, tannico, di corpo.

E’ un vino che deve invecchiare almeno 15 mesi, dei quali 7 mesi deve trascorrerli in botti fatte di legno.

Oltre ad abbinarsi bene ai piatti con i funghi, è ottimo anche per la selvaggina e per quanto riguarda formaggi è ideale solo per quelli stagionati a pasta dura.

Secondo piatto e dolce da abbinare

Un secondo che segue bene la ricetta acquacotta toscana con aglione sono delle buone polpette di melanzane.

Melanzane, basilico, prezzemolo, caciocavallo, formano delle polpette che fritte sono ancor più straordinarie.

Uno sfizioso finger food da poter servire anche con delle salse di accompagnamento, come la thaina e/o la maionese rigorosamente preparate in casa.

Possono essere accompagnate anche da una fresca insalata verde come contorno, che ci aiuta a sgrassare il palato.

La Toscana è per alcuni sinonimo di cantuccini e se il primo piatto parla toscano, lasciar toscaneggiare anche il dolce.

Servire dei buonissimi cantuccini croccanti e friabili, con mandorle e profumo di arancio.

E’ usanza inzuppare i cantucci nel Vin Santo, un vino passito molto prezioso, che rende i biscotti di Prato irresistibili.

Quali aziende scegliere per la ricetta acquacotta toscana con aglione.

Da sottolineare che l’Aglione è un prodotto tipico Toscana e precisamente della Valdichiana e ci sono tante aziende che le producono, ma l’azienda a cui mi rivolgo per acquistarlo è l’Azienda Agraria la Dogana.

Tante volte ci siamo ritrovati a metà strada presso l’Outlet di Foiano per la consegna dell’aglione.

Vuoi scrivere all’espert* di questo articolo?

Contattaci

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Maria Rosaria De Luca

Maria Rosaria De Luca

Sono Maria Rosaria a cui piace chiacchierare soprattutto in cucina e di cucina, raccontare di cibo e di come è importante prepararlo in casa per avere sempre ricette gustose e sane.

LeROSA è il mondo che si basa su tre pilastri: Ascoltare Collaborare Sorridere. Scopri come!

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

 

Per conoscere tutte le possibilità di collaborazione e promozione della nostra realtà:

I NOSTRI PARTNER

Scoprirecosebelle è il progetto che si occupa del benessere e la felicità di chi lo segue.

Inkalce Magazine non è una semplice rivista, ma uno strumento di marketing che ha scelto noi per raccontare storie di impresa online.

Sostieni la nostra partnership con Crystal Eye Shop acquistando le opere delle nostre LeROSA artiste stampate su magliette, felpe e accessori


E per conoscere la Founder del progetto LeROSA, Giulia Bezzi, esperta SEO e Content Marketing, scegli i libri nei quali sono presenti i suoi contributi:

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora