I colori delle decorazioni del matrimonio

Vuoi che ogni particolare sia perfetto e stai cercando l’ispirazione giusta per scegliere i colori delle decorazioni del matrimonio? Ecco per te un piccolo manuale delle istruzioni per destreggiarti tra tonalità e sfumature e dipingere il quadro ideale delle tue nozze.

Come ogni opera d’arte che si rispetti, anche il tuo giorno più bello dovrà essere colorato con le giuste pennellate, dosando e armonizzando ogni tono, curando la scelta dei colori della tavolozza e talvolta mescolandoli per creare delle sfumature inaspettate.

Ognuno ha il suo colore preferito: questo varia talvolta a seconda dei momenti, degli stati d’animo, dei periodi della vita. Sì, perché il colore, più che un accessorio, è una necessità dell’anima: tendiamo a scegliere quelli di cui abbiamo bisogno in un certo momento della nostra storia.

Andiamo a scoprire, allora, quale può essere il colore più adatto a fare da scenografia alla storia più bella, quella dell’amore tra due sposi.

I colori del matrimonio e il loro significato

I colori del matrimonio saranno il linguaggio segreto con cui gli sposi comunicheranno con i loro ospiti.

Ogni colore porta con sé un significato che, anche se non esplicito, sarà percepito da tutti.

Nel marketing, anzi, nel neuromarketing, l’uso del colore è un elemento fondamentale per trasmettere un messaggio e stimolare un’azione o un’emozione.

Perché non attingere a questa scienza per contagiare gli invitati con piacevoli sensazioni, per farli entrare in risonanza con i sentimenti degli sposi, avvolgerli con percezioni che li facciano sentire parte di qualcosa di vivo e palpitante?

Per trasmettere il giusto messaggio devi però sapere come comunicarlo: ogni colore tocca, infatti, corde dell’anima ben precise. Vediamo insieme quali.

Colore d’eccezione per il matrimonio, il bianco è simbolo di un nuovo inizio e della fiducia nel futuro: è la connessione con il divino, rappresenta la pace, sottolinea un’idea di libertà, esprime purezza. Esistono decine di sfumature di bianco e tutte possono essere usate per le decorazioni un matrimonio. Vedremo più avanti come scegliere quella più adatta.

Il verde è il colore della natura e quello che, da sempre, colora la nostra speranza: infatti, esprime ottimismo, calma, fiducia e abbondanza. È il colore dell’ecosostenibilità e, per questo, particolarmente adatto a definire il carattere di un matrimonio eco-friendly. E se ad essere verde fosse proprio l’abito della sposa? Sarebbe perfetto. Usato nell’abbigliamento, infatti, questo colore esprime il desiderio di amare e di aprirsi all’altro.

Il rosa è la tenerezza, l’innocenza, il bambino che è dentro di noi: per questo simboleggia l’amore puro e incondizionato. Una sposa vestita di rosa esprime attenzione all’altro e la dolcezza nella cura.

Lo stesso si può dire del blu che, con estrema eleganza, rappresenta la cura per l’altro. Ma il blu sottolinea anche un pensiero razionale e un animo calmo e pacifico.

Ma quale colore può simboleggiare meglio l’amore se non il rosso? Passione e vitalità, energia e movimento: il rosso è il colore per gli sposi più decisi ed estroversi, sicuri di sé e amanti delle sfide della vita.

Vera e propria icona del buonumore e simbolo di luce ed energia, il giallo esprime creatività, movimento, forza di volontà, ottimismo.

Il viola affascina con le sue tante sfumature perfette per le decorazioni di un matrimonio: violetto, lilla, lavanda, pervinca, malva. Nasce dalla mescolanza del blu e del rosso, è un colore che ci porta “oltre”, a raggiungere la nostra profonda intimità. In amore, richiama la connessione tra erotismo e tenerezza e rappresenta la fusione ideale della coppia.

Sei ancora indecisa e non sai quale colore fa per le tue nozze?

Beh, devi sapere che nessun colore è vietato per le decorazioni di un matrimonio, neppure il nero che rappresenta la ribellione, l’eleganza e la sera. Simbolo di chiusura, ha anche una valenza positiva: incarna, infatti, il mistero dell’inesplorato, l’aprirsi verso qualcosa di totalmente nuovo e sconosciuto. Non è poi questo il matrimonio?

Come scegliere i colori

Non esistono colori giusti o sbagliati per le decorazioni di un matrimonio, ma solo quelli che faranno delle tue nozze un capolavoro: scopriamo insieme come scegliere i colori perfetti.

Tutto parte sicuramente dal gusto degli sposi, ma ci sono altri aspetti da tenere in considerazione, come ad esempio:

  • il messaggio che si vuole trasmettere;
  • la stagione delle nozze;
  • il tema del matrimonio;
  • i colori moda dell’anno;
  • le varie location.

Una volta definito il colore “guida”, quello proprio di base insomma, potrai scegliere se utilizzare solo quel colore per tutti i dettagli o, cosa preferibile, creare una palette del matrimonio, abbinando diversi colori e sfumature.

La scelta della palette è da preferire per molti motivi, il primo dei quali è restituire un senso di completezza all’insieme delle decorazioni.

Ogni palette, poi, potrà sempre essere abbinata con dettagli color oro, argento o bronzo, per rendere l’allestimento più raffinato ed elegante, o con altri materiali come il legno e il ferro per un effetto più rustico.

Per il corretto abbinamento dei colori delle decorazioni ci viene in aiuto il famoso cerchio cromatico di Itten.

i colori delle decorazioni del matrimonio 3

A partire da un colore principale, quelli da abbinare potranno essere scelti secondo un criterio:

  • monocromatico: diverse sfumature dello stesso colore;
  • complementare: il colore che si trova esattamente all’opposto;
  • analogo: i due colori che sono ai lati del colore prescelto.

Le decorazioni dovranno, poi, essere armonizzate con il contesto: scegliere quindi colori adatti ai luoghi dove si svolgeranno cerimonia e banchetto è fondamentale. Anche rimanere in sintonia con la stagione aiuta nella scelta della palette: così tonalità pastello sono più adatte alla primavera, il rosso nelle sue varie declinazioni è perfetto per il periodo natalizio, colori caldi e brillanti come il giallo ideali per l’estate.

Ma una particolare attenzione va riservata alla scelta del giusto colore per l’abito da sposa: qui entra in gioco un altro importante criterio di selezione del colore, l’armocromia.

L’armocromia individua i colori più adatti all’incarnato, per far risaltare la bellezza naturale di ogni persona.

Per capire quali colori ci valorizzano, dovremo analizzare il sottotono della pelle, che può essere caldo o freddo, e l’intensità del volto, che può essere alta o bassa a seconda del maggiore o minore contrasto (ad esempio una bionda con la pelle chiara e gli occhi celesti è probabile che abbia una bassa intensità).

La regola per la scelta del colore valorizzante è: caldo con caldo, freddo con freddo.

Questo principio vale anche quando bisogna scegliere tra diversi tipi di bianco: in questo caso chi possiede tonalità fredde dovrebbe prediligere bianchi assoluti o quelli con toni di blu o di verde, chi ha un sottotono caldo dovrebbe invece optare per bianchi con punte di giallo o di arancio. Il bianco ottico, insomma, non sta bene a tutte: andrebbe scelto solo da chi ha gradazioni più “invernali”.

Come gestire i colori evitando errori

La scelta delle decorazioni del matrimonio non è sempre facile: bisogna sapere come gestire i colori evitando errori. Ci sono persone particolarmente predisposte a creare abbinamenti di gusto, anche insoliti e inaspettati, ma sempre sorprendenti. Altre potrebbero invece non riuscire a capire quale sia l’accostamento che doni omogeneità e completezza alla scenografia delle nozze.

Vediamo, allora, quali sono gli errori più comuni da evitare.

Il primo, come già accennato, è non considerare location e stagione del matrimonio. Tutto sarà più armonico se contestualizzato nello spazio e nel tempo, considerando i colori della natura e gli arredi, in modo che questi ultimi non contrastino con la palette di colori.

Un secondo errore in cui inciampano molte spose, è quello di scegliere le tonalità affidandosi al colore di un fiore preferito o elaborare l’intera palette sulla base dei book fotografici proposti dai fioristi.

Molti sposi, ingannati dalle sfumature cipria osservate in foto da catalogo, si ritrovano poi in realtà con colorazioni del tutto differenti: a volte questa discordanza è dovuta a tempi di coltura più brevi o più lunghi, a volte dai flash delle macchine fotografiche.

Anche per questo, è importante scegliere una palette e non solo un singolo colore: si avrà una maggiore garanzia che anche le decorazioni floreali andranno a inserirsi in armonia con il resto, attraverso un bilanciamento di sfumature e tonalità.

Un altro errore da evitare e quello di comunicare ai vari fornitori la tonalità di colore che si ha in mente… con l’esatta parola che si ha in mente!

Quante persone riconoscerebbero la differenza tra un malva, un lilla, o un color lavanda? Quanti tra un blu di Prussia e un navy? Anche ricorrere alle palette digitali non assicura il risultato: in rete si trovano immagini diverse per ogni tonalità, ogni schermo rimanda luce e colore in modo totalmente differente.

Qual è allora il suggerimento? Quello di abbandonare completamente il digitale e affidarsi a campioni di colore reali seguendo questi quattro semplici passaggi:

  • recati in una merceria o in un fornito negozio di accessori per bomboniere;
  • dirigiti nel reparto nastri;
  • lì, tra tutte le sfumature scegli quella che vuoi;
  • portati dietro un pezzo di nastro ogni volta che incontrerai un fornitore.

L’ultimo suggerimento è quello di mescolare colori con la stessa intensità, evitando di accostare colori brillanti con colori tenui.

Siamo arrivati alla fine ma… non dimenticare la torta! Anche la wedding cake, infatti, deve conservare lo stesso stile e gli stessi colori del matrimonio, in armonia con tutte le altre decorazioni.

 

0 Condivisioni