intervista giuliano trenti esperto di neuromarketing

Intervista a Giuliano Trenti, esperto di neuromarketing

Questo articolo è la sintesi dell’intervista a Giuliano Trenti, esperto di neuromarketing ed economia comportamentale, è Founder di Neurexplore SRL. 

Lo abbiamo conosciuto sul palco dell’evento LeROSA Next del 2 febbraio scorso a Bologna.

Gli argomenti trattati hanno piacevolmente rapito tante partecipanti all’evento.

In quella occasione ci aveva parlato delle differenze del cervello tra uomo e donna.

Al di là di alcune indubbie predisposizioni, gran parte delle diversità sono date dalle esperienze vissute e dall’ambiente in cui siamo cresciuti e inseriti. 

Giulia Bezzi ed Assunta Corbo hanno intervistato Giuliano per LeROSA TV.

Assunta si è fatta raccontare, per prima cosa, i punti di forza che noi donne abbiamo a cui diamo scarso valore.

Per Giuliano, al primo posto ci sono la cura e la meticolosità.

Spesso, per una donna l’essere professionista nei confronti delle proprie performance è uno standard che nell’ambito maschile non è sempre allo stesso livello.

Tra gli uomini sovente prevale una dinamica di gruppo, maggiormente orientata alla fratellanza e alla socialità, piuttosto che all’obiettivo e all’impegno.

Questo impegno rigoroso, che non lascia perdere il dettaglio, è però per le donne, spesso allo stesso tempo un loro limite

Altro grande aspetto che Giuliano riconosce, è la capacità femminile di essere più empatica ed emozionalmente vicina al prossimo rispetto all’uomo.

I maschi non sono allenati a riconoscere e ad intuire alcuni meccanismi sottintesi.

Anche questo aspetto però, in determinati contesti e portato agli estremi, può rappresentare un problema per le donne.

L’intervista si sposta sul gender gap, sulla opinione che ne ha in merito Giuliano Trenti, grazie alla sua professione di esperto di neuromarketing.

Senza generalizzare, è importante considerare sia gli ambienti nei quali il divario è ormai inesistente, sia le attitudini comportamentali e fisiche dei due generi.

Vero è che la donna ha magari più obiettivi oltre a quello professionale, mentre l’uomo può dedicarsi con maggiore tranquillità a raggiungere i traguardi lavorativi.

Vuoi entrare a far parte de LeROSA e partecipare a questo progetto?

Scrivici

L’educazione data ai bambini sin da piccoli è, ad ogni modo, di estrema importanza.

Lasciamo i bambini liberi di esprimersi, assecondando le attitudini ed i piaceri individuali, senza etichette in ruoli maschili o femminili.

Secondo molti studi, ciò permette lo sviluppo di alti livelli di empatia e capacità sociali.

L’accettazione di noi stessi ci aiuta molto anche in momenti difficili come quello da cui stiamo venendo fuori in questo ultimo periodo. 

Accettare la nostra realtà, accettare la paura, ci eviterà con molta probabilità di cadere vittime della depressione.

Dobbiamo realizzare che è sicuramente un periodo difficile ma superabile, evitare di fare confronti con chi ha vite diverse dalle nostre, allenarci all’attitudine “guerriera”:

cadere sette volte per riuscire ad alzarsi anche l’ottava e crederci, credere sempre nelle nostre risorse e capacità.

Focalizziamoci, in questo periodo, sulle possibilità ed il tempo che ci sono stati dati per imparare cose nuove.

Trovare una diversa maniera di aggregazione e circondarci di persone energiche ci dà la possibilità di contaminarci positivamente.

L’importante è capire di non dover restare immobili di fronte alla paura.

La paura di per sé è un sentimento positivo, nel senso che ci protegge dai pericoli eventuali.

Di fronte ad essa c’è chi sarà portato a non aver alcuna voglia di combattere, chi invece la vedrà come uno stimolo irrazionalmente positivo.

La verità è che comunque, quando siamo nelle condizioni di dover tirare fuori il meglio di noi, la natura ci aiuterà senza alcuna riserva.

 La realtà non è possibile cambiarla, ma possiamo cambiare il modo in cui reagiamo alla realtà e cogliere sempre gli aspetti positivi di qualsiasi situazione.

Questo è un anno in cui probabilmente tante cose non riusciremo a realizzarle.

Giuliano, in qualità di esperto di neuromarketing, ci consiglia di pensare alle fortune che abbiamo, senza fossilizzare la nostra mente su notizie brutte e negative.

Vuoi diventare Sponsor Partner de LeROSA? Contatta la nostra Digital PR Simona Castaldi

Contattaci

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Simona Castaldi

Simona Castaldi

Grazie alla mia lunga esperienza nel commerciale, mi occupo di promuovere i servizi de LeROSA e SeoSpirito, attraverso la condivisione su LinkedIn di tutte le nostre attività, con una rubrica nel blog dedicate alle aziende e con una costante presenza nel gruppo.

LeROSA è il mondo che si basa su tre pilastri: Ascoltare Collaborare Sorridere. Scopri come!

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

 

Per conoscere tutte le possibilità di collaborazione e promozione della nostra realtà:

I NOSTRI PARTNER

Scoprirecosebelle è il progetto che si occupa del benessere e la felicità di chi lo segue.

Inkalce Magazine non è una semplice rivista, ma uno strumento di marketing che ha scelto noi per raccontare storie di impresa online.

Sostieni la nostra partnership con Crystal Eye Shop acquistando le opere delle nostre LeROSA artiste stampate su magliette, felpe e accessori


E per conoscere la Founder del progetto LeROSA, Giulia Bezzi, esperta SEO e Content Marketing, scegli i libri nei quali sono presenti i suoi contributi:

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora