La masturbazione femminile: tutto quello che devi sapere

La masturbazione femminile: tutto quello che devi sapere è come trarne piacere e non sentirti in colpa o sbagliata. In pratica, è come è stata fatta vivere la masturbazione, il vero problema, non l’atto di masturbarsi.

Se per un ragazzo l’esplorazione del proprio piacere è considerata normale, entro certi limiti, e può venire vissuta anche come condivisione fra amici, per la masturbazione femminile questo non accade.

L’atto di procurarsi piacere da sola, per una donna, porta con sè lo strascico del senso di colpa, della vergogna, del sentirsi sporca e spesso anche malata, quasi come se il desiderio sessuale fosse insano.

La masturbazione è ancora un tabù?

La masturbazione femminile non è più un tabù: se ne parla, soprattutto su riviste, cartaceee e online, ma tu, ne parli con le amiche?

Rimane un tabù nel silenzio che l’accompagna dentro ogni donna e nella mancanza di condivisione con le amiche.

Di fatto, la sessualità femminile era, e tuttora in parte lo è, un tabù, che andava racchiuso solo nel letto matrimoniale e destinato alla procreazione, alla continuazione della specie.

Ci sono ancora alcuni pregiudizi legati: si pensa che sia una ricerca del piacere per donne che non hanno un partner, sottinteso uomo, con cui avere rapporti sessuali.

Si dimentica che troppo spesso una donna si masturba, in tutta solitudine ma non beatitudine, perché purtroppo con il proprio partner non raggiunge il piacere massimo dell’orgasmo.

Come non sentirti in colpa se vuoi conoscere il tuo piacere sessuale e vuoi masturbarti godendo sia del piacere che ne scaturisce sia dalla conoscenza di te e di cosa chiedere ad un eventuale partner sessuale?

Comincia pensando a quanto piacere il tuo corpo ti dona, ogni giorno, attraverso le sensazioni che percepisci con i tuoi sensi, tutti quanti, nessuno escluso e tutti intensi.

Il piacere di sperimentare il tuo corpo in modo completo sentendoti libera di esprimere il piacere che provi è il primo passo verso un nuovo modo di vivere la masturbazione, che porta molti benefici.

 

Quali sono i benefici 

La masturbazione femminile: tutto quello che devi sapere sono i suoi benefici, sia a livello di benessere fisico che di benessere emotivo.

Sotto l’aspetto del benessere fisico, la sostanza, neurotrasmettitore, rilasciata durante l’autoerotismo, è quella che modula l’umore, i meccanismi di ricompensa e piacere, il sonno e la secrezione di prolattina: la dopamina.

Praticare un buon sesso con te stessa, significa attivare il tuo buon umore, la gioia, un buon sonno, che ristora mente e corpo, e attiva la produzione dell’ormone della prolattina.

Naturalmente, ha effetti positivi se vissuto con gusto e consapevolezza; se viene vissuto con senso di colpa e autoflagellazione, i benefici sul tuo umore e il tuo benessere sono molto ridotti, se non annullati.

Un primo passo per vivere questo momento in modo positivo ed energizzante potrebbe essere quello di creare un’atmosfera speciale, dedicando del tempo proprio a sperimentare come ti senti, cosa ti piace del tuo corpo.

Preparati all’incontro con te stessa:

  • scegli il momento adatto solo per te;
  • scegli la biancheria intima con cui ti senti seduttiva;
  • spegni il telefono o disattiva le notifiche;
  • leggi un libro che ti faccia eccitare;
  • oppure guarda un film intrigante;
  • ascolta con attenzione cosa senti;
  • goditi il tuo momento.

Come parlare alle proprie figlie di masturbazione femminile

La masturbazione femminile: tutto quello che devi sapere per parlarne con le tue figlie. È un dialogo delicato, che necessita di cure e di tempo.

Se non sei abituata a chiedere a tua figlia come sta e come si sente, e se fra voi il dialogo è faticoso, per pudore, per vergogna o perché l’aspetto emotivo è finora passato in secondo piano, la confidenza necessaria affinché possiate parlarne va costruita.

Come costruire la confidenza tra te e tua figlia:

  • trascorri del tempo con lei, per il piacere di stare con lei e conoscerla;
  • ricordati che sei sua madre, non sei una sua amica, rispetta il suo pudore;
  • più che parlare tu, ascolta lei. Ti parlerà di tante cose, forse, ma arriva poi al punto che le preme: stai pronta a capire cosa ti sta chiedendo;
  • se ti parla dei problemi sessuali di un’amica, ascolta senza giudicare, soprattutto cerca di fare domande per capire cosa la famosa amica si è sentita;
  • ricordati: tu sei tu, tua figlia è una persona a sè stante, non sbaglia perchè è giovane, sta sperimentando se stessa, sta facendo esperienza di sè, ricordale sempre di rispettare ciò che sente.

Se hai già un buon dialogo, e sai che tua figlia parla volentieri di quello che non le è chiaro, puoi prendere il discorso partendo da riflessioni generali;  parlando ad esempio dei pericoli online, o da quello che accade intorno per far capire a tua figlia che la sua sessualità è importante e solo la sua stessa consapevolezza la può aiutare a decidere come viverla.

Ma sempre con rispetto verso se stessa e ciò che sente. La masturbazione non è un argomento semplice da affrontare con una figlia, molto dipende da come tu stessa hai vissuto, o non vissuto questo aspetto della tua sessualità. È fondamentale che ne possiate parlare senza che scatti subito un giudizio, una vergogna: sperimentare la sua sessualità aiuterà tua figlia a vivere il suo desiderio sessuale in modo positivo e giocoso.

La masturbazione femminile: tutto quello che devi sapere ce l’hai già dentro di te, segui la tua intuizione!

1 Condivisioni