donne over 50

Donne over 50: gli stereotipi sull’invecchiamento

Gli stereotipi sull’invecchiamento sono duri a morire, lo sanno bene le donne over 50 che sono largamente discriminate.

Il mondo femminile è un mondo meraviglioso e affascinante e le donne over 50 sono parte integrante di questo mondo stimolante e misterioso.
Gli stereotipi sull’invecchiamento sono anacronistici e offensivi. Anche nell’invecchiamento troviamo la discriminazione di genere: agli uomini è permesso invecchiare, alle donne no.

L’intellettuale Susan Sontag già negli anni 70 parlava di doppio standard dell’invecchiamento: quello che permette agli uomini di essere affascinanti e che classifica le donne mature come vecchie. 

Qui sinonimo di vecchio è non attraente, quindi non più stimolante e sensuale. Questo alle donne over 50 e oltre non piace nemmeno un po’, perché non rispecchia minimamente il percepito delle donne.

L’aspettativa di vita si è allungata e lo stile di vita sano permette di arrivare in forma anche a un’età avanzata e noi donne over 50, non abbiamo nessuna voglia di metterci da parte. 

Ci sentiamo ancora attive fisicamente e anche molto stimolanti, curiose verso le cose che non conosciamo e pronte a buttarci nella realizzazione dei nostri sogni, amore compreso. 

Non è sempre facile guardare la vita con ottimismo, soprattutto se sembra ruotare tutto attraverso la giovinezza.

Da qui nascono tutte le rincorse all’eterna giovinezza, che ci rendono frustrate e impotenti e che mettono le donne in costante competizione. 

Per fortuna le cose stanno cambiando, noi donne over 50 non vogliamo più vivere una vita sottotono, ma vogliamo gridare al mondo la nostra gioia di vivere.

Ci sentiamo belle perché le nostre esperienze si riflettono sui nostri volti e sui nostri corpi, perché sappiamo dare un senso alla vita, ma sappiamo anche prenderla con leggerezza, perché siamo consce che la vita è un dono prezioso.

In forma a 50 anni: rivendica la tua bellezza 

Voglio rivendicare la bellezza delle donne over 50 che non è data soltanto dai bei lineamenti o da un corpo proporzionato.

La nostra bellezza è data da tutto quello che abbiamo vissuto: le risate che lasciano senza fiato, il dolore dilaniante per perdite importanti, la rabbia per le ingiustizie, la tenerezza per gesti d’amore, i pianti senza freni per incomprensioni e molto altro.

Il modo di parlare, di muoversi, i gesti ripetuti che ci caratterizzano sono la nostra unicità, la nostra grande bellezza e il bene più prezioso. 

Impariamo a volerci bene, che è la migliore cura di bellezza.

Accettiamo i nostri difetti e facciamo in modo che la nostra imperfezione diventi la nostra unicità.

Detto questo, è importante prenderci cura di noi e il modo migliore per farlo è dedicare del tempo al nostro benessere.

Seguire uno stile di vita sano che ci aiuti a sentirci in forma e bene con noi stesse.

Dedichiamo del tempo all’attività fisica. Lunghe camminate a passo veloce, se fatte in modo costante sono un bel lavoro aerobico che rimette in moto il nostro metabolismo.

Non c’è bisogno di esagerare perché sarebbe controproducente per il nostro fisico. Aggiungere del lavoro muscolare con esercizi mirati, serve per mantenere un buon tono muscolare e, di conseguenza, non sovraccaricare le articolazioni.

Fare attenzione all’alimentazione non esagerando con zuccheri, grassi e alcolici ci dà la possibilità di controllare il nostro peso, senza ricorrere a diete drastiche che sovente sfociano in un recupero veloce dei chili persi.

Iniziare una beauty routine mirata all’idratazione e tonificazione della pelle del viso e del corpo con creme e sieri specifici per rallentare il processo di invecchiamento dato dalla perdita di elastina e collagene conseguente al progredire dell’età. 

Vuoi farti promuovere ne LeROSA?

Contattaci

Look over 50: la gioia di vestire con gusto

Secondo gli stereotipi sull’invecchiamento noi donne over 50 dovremmo avere delle regole da seguire nell’abbigliamento.

Le regole non dettate dall’armonia delle forme e dagli abbinamenti coerenti nello stile, ma regole per annientare la nostra personalità.

No colori vivaci, no abiti aderenti, no scarpe con il tacco, no gonne corte, no abbigliamento stravagante, no mix di fantasie e chi più ne ha più ne metta.

Il mio consiglio è quello di accettare soltanto la regola del buonsenso e di sentirsi libere di indossare quello che piace, con la gioia di farlo.

Il vuoto lasciato dal mercato della moda per le donne over 50, è stato in parte colmato da fashion blogger mature che hanno dimostrato la loro personalità, la loro allegria e la loro ironia attraverso l’abbigliamento.

Donne con un numero di follower da fare invidia anche alle blogger più famose, corteggiate da case di moda e da riviste patinate.

È in queste donne che le altre si riconoscono, perché sono il quotidiano e il raggiungibile. Mostrando i volti con le rughe e i corpi maturi con orgoglio e benevolenza, sono la testimonianza che gli stereotipi sull’invecchiamento sono obsoleti e ci fanno venire voglia di tanta, sana trasgressione. 

Vuoi scrivere all’espert* di questo articolo?

Contattaci

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Rita Palazzi

Rita Palazzi

Autrice del blog Not Only Twenty. Appassionata da sempre di moda, superati i 50 anni ho deciso che era giunto il momento di dar voce alle donne over 50 per  riscattare un'età penalizzata dalla società. L’intento è quello di rendere manifesto che le donne over50 hanno progetti, amano vestirsi, sentirsi belle e desiderate. Vorrei che tutte le donne si sentissero belle per il loro vissuto, per le emozioni che provano e per l’unicità che rappresentano.

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora