Maso delle Erbe di Montevila, settore dei prodotti naturali

Maso delle Erbe di Montevila, settore dei prodotti naturali

Il Maso delle Erbe di Montevila, in Val Pusteria, è una piccola impresa che opera nel settore dei prodotti naturali: tre famiglie del luogo coltivano, raccolgono e trasformano le erbe officinali per preparare prodotti per il benessere, la salute, la cucina.

Chi è il Maso delle Erbe di Montevila

Il Maso delle Erbe di Montevila, di proprietà della Famiglia Huber, nasce nel 1996: all’inizio è una piccolissima attività che produce preparati con le erbe per il mercato locale. Nel corso degli anni l’azienda inizia a farsi conoscere: poco alla volta anche gli abitanti delle valli vicine e i turisti che visitano la Val Pusteria arrivano al Maso, richiamati dal passaparola.

È la qualità a fare la differenza: i prodotti del Maso sono frutto di metodi di raccolta e produzione estremamente rigorosi che permettono di trarre il massimo beneficio dai principi attivi contenuti nelle piante. Una parte delle erbe utilizzate proviene dal vicino bosco, ma è nell’orto del Maso che si sperimentano le tecniche che assicurano ai prodotti la qualità per cui sono famosi: nell’orto, infatti, si coltivano più di 50 tipi di erbe officinali, seguendo i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica.

La mia guida è Robert, che si occupa dello sviluppo dei nuovi prodotti e cura le coltivazioni. Mi versa sul palmo delle mani qualche goccia di olio essenziale, invitandomi a strofinarle e ad annusare: “È la sauna in mano: così comincia la magia”. Mi spiega che il Maso delle Erbe di Montevila è lontano dai frutteti e dai vigneti a coltura intensiva: per questo le piante non hanno bisogno di trattamenti chimici.

La rotazione delle colture, inoltre, permette alla terra di riposare per prepararsi ad accogliere nuove specie. Anche le erbacce, una volta sradicate, vengono lasciate nel terreno come fertilizzante: queste tecniche (e molte altre) permettono di ottenere un prodotto di grande purezza.

Per la fase di trasformazione delle piante officinali serve l’ambiente adatto e così, nel 2009, la famiglia Huber decide di costruire una nuova sede per il Maso: una casa di tronchi capace di ospitare le sale di essiccazione, i laboratori e la piccola bottega dove vengono venduti i prodotti. I lavori iniziano ad aprile e ad ottobre la casa è finita: 600 metri cubi di legno di abete rosso e larice, tagliato fresco nel bosco vicino al Maso.

L’edificio è la più grande casa di tronchi in Italia: i tronchi sono sagomati e intagliati perché si incastrino perfettamente nella costruzione, come degli enormi mattoncini lego; niente chiodi, niente cemento, solo legno. L’isolamento con lana di pecora protegge la casa dall’umidità e assicura una temperatura interna quasi costante lungo tutto l’arco dell’anno: le condizioni ideali per ospitare le attività del Maso.

“Noi qui lavoriamo in Paradiso”: Robert parla con entusiasmo, ma anche con la consapevolezza di chi sa che il proprio lavoro si fonda su un delicato equilibrio naturale. Per questo l’azienda produce, raccoglie e trasforma soltanto quanto basta per preparare la quantità di prodotti necessaria a soddisfare la richiesta del mercato: una richiesta che, tuttavia, cresce di anno in anno con percentuali a due cifre.

Vuoi farti promuovere ne LeROSA?

Contattaci

Settore dei prodotti naturali: caratteristiche

L’ottimo trend di crescita registrato dal Maso delle Erbe è il riflesso di un andamento di mercato più generale. Secondo i dati diffusi lo scorso gennaio da ISMEA, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo e Alimentare, il mercato delle erbe aromatiche e delle piante officinali in Italia vale oltre 750 milioni di euro e coinvolge più di 3.000 aziende, con una superficie totale coltivata pari a 7.000 ettari.

L’Italia è il quinto produttore mondiale di erbe officinali, con una crescita del 10% su base annua, eppure la produzione copre soltanto il 70% del fabbisogno nazionale.

Le cifre riportate riguardano unicamente la produzione agricola: se però si allarga il campo ai prodotti naturali per il consumo alimentare, e in particolare ai prodotti biologici, la situazione non cambia.

I dati presentati al SANA, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, evidenziano un mercato in decisa crescita anche nel settore del biologico: in Italia il volume d’affari generato dalle vendite di prodotti alimentari biologici nel 2018 supera i 4 miliardi di euro, con un incremento del 5,3% rispetto all’anno precedente.

Secondo Federbio, la Federazione italiana dell’Agricoltura biologica e biodinamica, 8 consumatori su 10 hanno acquistato prodotti bio nell’ultimo anno e, tra questi, il 42% afferma di averli acquistati almeno una volta a settimana. Chi sceglie di acquistare bio ritiene che i prodotti biologici siano più sani, più sicuri e qualitativamente migliori, oltre che più rispettosi dell’ambiente.

Considerando invece il settore dei prodotti cosmetici, i dati di mercato più recenti emergono dal rapporto 2019 di Cosmetica Italia, l’associazione che riunisce più di 500 produttori di cosmetici a livello nazionale. Il fatturato complessivo generato dai cosmetici naturali è pari ad oltre 1,1 miliardi di euro, il 10% dell’intero mercato italiano.

L’indagine dell’associazione rivela anche che un numero sempre maggiore di consumatori sceglie cosmetici green, privilegiando la qualità del prodotto e la sostenibilità rispetto alla convenienza nel prezzo.

Dal canto loro, le aziende di settore scelgono di assecondare il mutamento delle abitudini di acquisto, ad esempio adottando pratiche di approvvigionamento sostenibile, riducendo il consumo di risorse naturali e promuovendo processi distributivi a ridotta emissione di gas serra.

Chi acquista prodotti naturali, dunque, cerca prodotti di alta qualità che assicurino il rispetto dell’ambiente durante tutte le fasi di produzione. I preparati del Maso delle Erbe sono del tutto in linea con tali richieste: da oltre 15 anni, infatti, sono certificati come prodotti da agricoltura biologica e biodinamica.

Ogni fase di lavorazione rispetta precisi disciplinari di legge e tutti i preparati alimentari, le bevande e i cosmetici sono sottoposti a test e controlli estremamente rigidi.

I prodotti del Maso delle Erbe di Montevila

Al Maso delle Erbe di Montevila il processo produttivo inizia con la raccolta delle erbe officinali. Dal 21 marzo al 21 giugno c’è il raccolto di prima qualità: è il periodo in cui le proprietà delle erbe sono più intense. Dal 21 giugno al 15 agosto si raccoglie la seconda qualità, mentre dal 15 agosto al 30 settembre tocca alle piante e ai fiori per decorare.

Bisogna saper scegliere il momento giusto, il giusto tempo balsamico: così, se dalla malva blu si vuole ricavare l’olio essenziale si raccoglie il bocciolo, a fine primavera o inizio estate, mentre per dare colore a una tisana si usa il fiore, che si può raccogliere fino a settembre.

Le erbe officinali vengono poi lavorate fresche oppure essiccate o conservate in congelatore, a seconda dell’utilizzo: le piante destinate alla produzione delle tisane, ad esempio, vengono fatte seccare, mentre quelle da cui si estraggono gli oli essenziali vengono lavorate subito.

La scelta di prodotti che il Maso offre è davvero ampia:

  • Prodotti naturali per la cura del corpo: una serie infinita di creme, oli e unguenti, dalla crema mani a base di camomilla all’olio di mandorle, efficace contro le smagliature. Volete un detergente delicato, adatto anche ai più piccoli? Il bagnodoccia alla calendula fa al caso vostro.
  • Preparati per la cucina a base di erbe, perfetti per dare un tocco di sapore in più alle ricette. Ogni volta che torno al Maso faccio rifornimento di sale alle erbe e cerco qualcosa da regalare: l’aceto alle nocciole, ad esempio, o i condimenti aromatici.
  • Tisane alle erbe officinali, ottime in tazza d’inverno e sorprendentemente rinfrescanti d’estate, una volta raffreddate. Si va dalla classica tisana digestiva a quelle dalle proprietà più specifiche: sapevate che la tisana alle foglie di lampone è utilissima nell’ultimo mese di gravidanza per preparare il corpo al parto?
  • Grappe e liquori alle erbe, che si possono assaggiare direttamente nel negozio del Maso. C’è davvero l’imbarazzo della scelta, dalla grappa alle bacche di ginepro al liquore alla tormentilla, pungente e profumato.

Lo staff dell’azienda è pronto ad assistere i clienti con consigli e suggerimenti: alcuni dei prodotti si possono acquistare anche online, sul sito del Maso.

Oltre al negozio, il Maso delle Erbe di Montevila ospita anche la Scuola delle Erbe, dove si organizzano corsi e laboratori per i turisti e per le scuole: bambini e ragazzi imparano come si coltivano e si trasformano le piante, preparando i prodotti con le proprie mani. All’ultimo piano del Maso c’è un piccolo museo archeologico, mentre nella “Soffitta incantata” gli ospiti più piccoli disegnano, leggono e giocano.

“Potremmo aprire anche un bar, ma perché dovremmo farlo, quando a 600 metri da qui c’è una caffetteria che sforna la torta più buona della valle?” dice Robert. Piuttosto, al Maso delle Erbe di Montevila si studia il modo migliore per collaborare con altre aziende locali, valorizzando un territorio ricchissimo di potenzialità: una stagione turistica che non conosce pause, collegamenti efficienti, hotel e centri benessere che farebbero a gara per offrire ai loro ospiti i prodotti del Maso.

La sfida del futuro è attirare giovani pronti a cogliere queste opportunità, continuando l’attività dell’azienda e lavorando per farla crescere come crescono le erbe di Montevila: al momento giusto, rispettando l’equilibrio affascinante della natura.

Vuoi scrivere all’espert* di questo articolo?

Contattaci

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Laura Franceschi

Laura Franceschi

Ho una laurea in relazioni internazionali, un marito, due figli e una pericolosa tendenza a voler fare più cose contemporaneamente. Stratega a tempo pieno, corteggio da sempre il lato creativo del mondo: nel mio blog “Fatti Raccontare” racconto le storie di aziende e progetti nati dalla passione e dal lavoro di artigiani, creativi e imprenditori.

LeROSA è il mondo che si basa su tre pilastri: Ascoltare Collaborare Sorridere. Scopri come!

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

 

Per conoscere tutte le possibilità di collaborazione e promozione della nostra realtà:

I NOSTRI PARTNER

Scoprirecosebelle è il progetto che si occupa del benessere e la felicità di chi lo segue.

Inkalce Magazine non è una semplice rivista, ma uno strumento di marketing che ha scelto noi per raccontare storie di impresa online.

Sostieni la nostra partnership con Crystal Eye Shop acquistando le opere delle nostre LeROSA artiste stampate su magliette, felpe e accessori


E per conoscere la Founder del progetto LeROSA, Giulia Bezzi, esperta SEO e Content Marketing, scegli i libri nei quali sono presenti i suoi contributi:

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora