Dieta e allenamento per dimagrire

Dieta e allenamento per dimagrire sono due fattori che vanno in simbiosi, hanno importanza in egual modo e sono indispensabili per un corretto stile di vita.

Bisogna capire che ogni individuo è a sè per metabolismo e genetica, ed ha bisogno di un approccio tra alimentazione e allenamento a livello personalizzato.

Il cibo è la nostra benzina, il workout è la nostra efficienza e produttività e il corpo la nostra macchina e va rispettato, curato e nutrito.

Senza una buona alimentazione, non ci potrà essere una performance allenante di successo.

Come possiamo avere le nozioni necessarie per poter creare un binomio perfetto tra questi due elementi?

Le opzioni sono molteplici, non sono uguali per tutti e vanno perfezionate man mano che si procede lungo il cammino.

Vediamo insieme in questo articolo quali sono i consigli migliori da seguire e gli errori da evitare.

Esamineremo le differenze, a chi rivolgersi per un programma personalizzato, gli step da seguire.

Sport per dimagrire

Lo sport per dimagrire? Ora vi dirò un piccolo segreto: non funziona esattamente così.

Non è che se ci alleniamo come draghi possiamo permetterci di mangiare come se non ci fosse un domani perchè “tanto mi alleno”.

Questo è un errore che fanno la maggior parte delle persone.

Come capire se stiamo facendo un buon lavoro con l’alimentazione e l’allenamento?

Come abbiamo anticipato il lavoro deve essere personalizzato in base al somatotipo.

Non siamo tutti uguali e non pratichiamo tutti le stesse attività sportive, quindi non tutti dobbiamo seguire le stesse linee guida per quanto riguarda la dieta.

In primis se non siamo pratici dei concetti base dobbiamo affidarci a personale esperto e qualificato che grazie a degli esami specifici come:

  •  Bioimpedenziometria (BIA), analisi della composizione corporea mediante un macchinario che ricava i dati esatti di massa grassa, massa magra, acqua nel corpo.
  • Esami del sangue, per controllare che non ci siano patologie o problemi vari (facoltativi).
  •  Plicometria, analizzare la percentuale di massa grassa attraverso uno strumento chiamato Plicometro che rileva lo spessore del grasso mediante le pliche cutanee.
  • Elettrocardiogramma e relativa visita medica, per evitare vari rischi durante le sessioni d’allenamento, la visita medica per capire come e in che modo ci si può allenare.
  • Visita presso un  nutrizionista, per un buon allenamento, occorre anche una buona dieta.

Inoltre bisogna valutare il livello di sedentarietà del somatotipo, il lavoro che svolge, i ritmi quotidiani.

Programma dieta e allenamento per dimagrire

Non posso scriverti un programma di dieta e allenamento, primo perché non sono un medico, secondo perché siamo tutti differenti, ma posso darti elementi per capire perché devi affidarti agli specialisti.

Ogni soggetto ha un metabolismo diverso e va studiato caso per caso. 

Ogni attività sportiva è diversa, ogni tipologia di allenamento ha un suo metodo e questo influisce anche sull’alimentazione.

In base ai dati ricavati dagli esami, metabolismo e dal tipo di workout che seguiamo bisogna creare una tabella individuale da seguire.

Le diete e i regimi alimentari non sono uguali per tutti, abbiamo esigenze diverse indipendentemente dall’essere un atleta, simpatizzante o perdita di peso.

Viene naturale pensare che, se una persona pratica un allenamento endurance, non avrà gli stessi bisogni di chi pratica palestra e solleva pesi. Se sono in forte sovrappeso e devo dimagrire non avrò lo stesso allenamento e dieta di un atleta o di chi si allena da tempo. Se ho problemi di salute “idem con patate”.

Banner Bloginrete LeROSA

Per sostenere un’attività fisica oltre ai fattori fisici e ai valori di riferimento della BMI (body mass index) bisogna prendere in considerazione altri fattori:

  • livello di allenamento
  • tipologia di allenamento
  • orari e volte in cui ci si allena
  • intensità dello sforzo allenante
  • prestazione fisica
  • problemi di salute

In base a questi punti si potrà creare un piano alimentare con il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi.

Se si sceglie una tipologia di sport aerobico si valuterà una maggiore assunzione di carboidrati che sono fondamentali per la performance. Per mantenere la struttura muscolare sana, intatta e per aumentare il suo volume ci servono le proteine.

I grassi anche se vanno usati con parsimonia (devono costituire massimo il 30% dell’introito calorico totale) sono importanti per l’assunzione di acidi grassi essenziali, vitamine liposolubili.

Il tutto va sempre accompagnato con una corretta idratazione, non possiamo esimerci perché non si andrebbe da nessuna parte.

Dieta e allenamento: errori da evitare

Attenzione, ecco alcuni errori da evitare quando si deve lavorare alla combo dieta e allenamento per dimagrire. Parola d’ordine: no fai date o rischierai fasi di stallo, peggioramento fisico, diminuzione della performance.

Il fai da te nella diete: digiuni da fame, riduzione drastica delle calorie, seguire diete sui giornali o prese dai media. 

Allenamenti fai da te: sedute estenuanti senza seguire un protocollo, continui allenamenti aerobici senza senso che oltre a bruciare glicogeno bruciano massa magra ( rischio di un corpo flaccido e non tonico). Per non parlare dell’overtraining o del catabolismo muscolare. 

Tagliare i carboidrati: la riassumo in due parole “pessima scelta”.

Un buon programma è sempre in continua evoluzione, un buon trainer sa motivare i suoi atleti, non sarà tutto rose e fiori, cadere è normale ma l’importante è rialzarsi sempre.

0 Condivisioni