Le scarpe della Befana recensione LeROSA

Le scarpe della Befana: recensione

“Le scarpe della Befana” è un libro illustrato scritto da Annamaria Soldera e illustrato da Yvonne Campedel che ci racconta una storia buffa e originale sulla Befana, la simpatica vecchietta che chiude le feste natalizie.

Da sempre la sera del 5 gennaio i bambini appendono le calze al camino o al termosifone oppure alla maniglia delle finestre perché durante la notte la Befana le riempia di dolciumi. O di carbone, se non sono stati buoni!

Ma quest’anno la Befana rischia di non poter fare il suo giro. Per togliersi dai pasticci dovrebbe chiedere aiuto a Babbo Natale, ma è troppo orgogliosa per chiedere aiuto a quello sbruffone!

Riuscirà la cara vecchietta a risolvere la situazione in tempo per visitare tutti i bambini?

Vuoi farti promuovere ne LeROSA?

Contatta LeROSA

Trama di “Le scarpe della Befana” di Annamaria Soldera

Mancano pochi giorni a Natale e la Befana si sta preparando per il tradizionale giro delle calze in tutto il mondo. Poco prima di partire, si accorge che Carboncino, il suo cane, le ha rovinato le sue famose scarpe.

Che guaio, cosa fare? La Befana decide di andare a fare shopping nei negozi del centro. Non l’avesse mai fatto! Sui cartelloni pubblicitari e sulle vetrine dei negozi campeggia solo e soltanto l’immagine di quell’antipatico di Babbo Natale e nessuno sembra ricordarsi che anche lei porta dei regali ai bambini!

Indispettita, si reca nel Paese delle Fiabe, dove fa visita ai personaggi delle fiabe in cerca di qualcuno che le presti le scarpe per una sola notte.

Cenerentola è la prima a cui si rivolge. La principessa è davvero gentile e le fa provare le scarpe di cristallo, che però vanno in frantumi non appena la vecchietta infila i suoi piedoni!

La Befana non si perde d’animo e fa visita a Pollicino, che è disponibile ad aiutarla ma le sue scarpe sono davvero troppo piccole. Anche il Gigante vorrebbe darle aiuto ma le sue scarpe sono troppo grandi. Al Gatto con gli Stivali non può rivolgersi perché è allergica ai peli di gatto. Quelle di Dorothy le calzano di misura ma ogni volta che fa un passo si ritrova in Kansas!

Persa ogni speranza, la Befana si decide a malincuore a scrivere una letterina a Babbo Natale per chiedergli in dono un paio di scarpe nuove, ma il Bianconiglio infrange le sue speranze: è la notte di Natale, Babbo Natale non leggerà più nessuna lettera perché è già partito per il suo giro!

Mentre si avviva verso casa sconsolata, la Befana vede la slitta di Babbo Natale e, inforcata la scopa, si getta all’inseguimento…

La nostra recensione

Accanto a tante storie su Babbo Natale, Le scarpe della Befana è un libro ironico e divertente che riporta alla ribalta il personaggio della Befana, spesso in secondo piano rispetto al più famoso protagonista delle feste natalizie.

La trama è originale a partire dall’episodio della vecchietta che va a fare shopping in centro fino ad arrivare agli episodi che hanno come protagonisti i personaggi delle fiabe classiche, rivisitati in modo scherzoso. Le illustrazioni sono scanzonate e coloratissime e contribuiscono al tono leggero del racconto.

A chi piacerà questo libro? Ai fan della Befana, ovviamente, ma anche a chi ha amato i personaggi delle fiabe, che si ritrovano in questa storia in una nuova veste.

Le scarpe della Befana è pubblicato da Nomos Edizioni. Potete cercarlo nelle librerie e ovviamente nelle biblioteche che hanno la sezione bambini e ragazzi.

Vuoi scrivere all’espert* di questo articolo?

Contatta Francesca Fughelli

Condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Francesca Fughelli

Francesca Fughelli

Sono una bookblogger, con la passione per il web e i social network. Per anni mi sono occupata della Sala Ragazzi di una biblioteca pubblica e contemporaneamente ho realizzato siti web per biblioteche, musei e istituzioni culturali. Da quell'esperienza è nato il mio blog di libri per bambini e ragazzi "Libringioco". Attualmente sono responsabile della comunicazione online e social media manager della Biblioteca Universitaria di Bologna, dell'Archivio storico Unibo e del Centro Internazionale "Umberto Eco".

LeROSA è il mondo che si basa su tre pilastri: Ascoltare Collaborare Sorridere. Scopri come!

QUESTO BLOG NON COSTITUISCE UNA TESTATA GIORNALISTICA.
NON HA CARATTERE PERIODICO ED È AGGIORNATO SECONDO LE DISPONIBILITÀ E LA REPERIBILITÀ DEI MATERIALI.
PERTANTO NON PUÒ ESSERE CONSIDERATO IN ALCUN MODO UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N.62 DEL 2001.

 

Per conoscere tutte le possibilità di collaborazione e promozione della nostra realtà:

I NOSTRI PARTNER

Scoprirecosebelle è il progetto che si occupa del benessere e la felicità di chi lo segue.

Inkalce Magazine non è una semplice rivista, ma uno strumento di marketing che ha scelto noi per raccontare storie di impresa online.

Sostieni la nostra partnership con Crystal Eye Shop acquistando le opere delle nostre LeROSA artiste stampate su magliette, felpe e accessori


E per conoscere la Founder del progetto LeROSA, Giulia Bezzi, esperta SEO e Content Marketing, scegli i libri nei quali sono presenti i suoi contributi:

Sei dei nostri?

vuoi conoscere le nostre attività? Leggi la nostra newsletter.

Iscriviti ora