Bufera: recensione

Bufera” è un romanzo breve di Robert Westall. Uscito in Italia alla fine degli anni ’90, viene continuamente ristampato perché è diventato un vero e proprio classico dell’educazione sentimentale per ragazzi e giovani adulti.

Nell’edizione del 2018 della casa editrice Rizzoli è proposto insieme a un altro racconto di Westall intitolato Chapel Farm.

Bufera racconta una storia d’amore vista dalla prospettiva del protagonista maschile e da quella della protagonista femminile. Entrambi raccontano il primo amore, ma il tono di lui è cinico e disincantato mentre quello di lei è puro ed emozionato.

Trama di “Bufera” di Robert Westall

Siamo in Inghilterra, in un piccolo villaggio a vocazione agricola. Durante la Festa del Raccolto, Simon conosce Angela Hobson, la figlia del nuovo parroco.

Angela è la classica brava ragazza, tutta casa e buone azioni. Ha un cuore puro e la sua missione è aiutare il prossimo, come il padre le ha insegnato. Simon, invece, si professa ateo: è convinto che Dio è il più grande prepotente che esista e la sua chiesa ha inventato un sacco di frottole, come quella del Natale, per fare soldi alle spalle dei creduloni.

Fino alla fine di settembre i ragazzi trascorrono molto tempo insieme. Simon tormenta Angela con i suoi discorsi blasfemi sul Nuovo Testamento. Angela sopporta di buon cuore, convinta com’è di poterlo cambiare.

Poi ricomincia la scuola e Simon lascia il villaggio per andare a studiare in collegio a Repton.

A dicembre, quando rientra per le vacanze di Natale, rivede Angela durante la messa dell’Avvento ed è come si accorgesse della sua esistenza per la prima volta.

Angela non è più la ragazzina che aveva conosciuto, ma è diventata una ragazza affascinante, senza aver perso la gentilezza e la bontà che la contraddistinguevano.

Per Simon si tratta di un vero e proprio colpo di fulmine e anche Angela è coinvolta, anche se in modo diverso.

Poco a poco tra Simon e Angela nasce una storia d’amore.

Simon è completamente travolto da sentimenti contrastanti: passione, gelosia, desiderio, paura di perdere Angela, volontà di dimostrarsi forte e distaccato.

Angela, invece, sembra metterci la testa, oltre che il cuore e non è disposta a rinunciare alle sue convinzioni religiose.

Presto le differenze caratteriali incrinano il loro legame, anche perché Simon non sopporta che Angela chieda consigli al suo padre spirituale.

I ragazzi si evitano fino alla Vigilia di Natale, quando Simon vede Angela in strada, in grande difficoltà a causa della bufera di neve più spaventosa che l’Inghilterra abbia mai visto.

Riuscirà Simon a mettere da parte il risentimento e a scoprire il vero significato della parola Amore?

La nostra recensione

“Bufera” di Robert Westall è un libro adatto a tutti coloro che vogliono leggere una bella storia d’amore scritta in modo brillante e coinvolgente.

La trama sembra scontata. In realtà, il racconto è profondo e toccante e in molte sue parti estremamente realistico. Se vi ricordate il primo amore, non farete nessuna fatica a riconoscere i brividi e le palpitazioni di Simon e Angela.

Westall dimostra di essere un profondo conoscitore dell’animo umano e dei sentimenti che si celano nelle sue pieghe.

0 Condivisioni