Le migliori razze di gatto da appartamento

Se vivi in una piccola casa per te scegli un gatto da appartamento. In questo articolo, vedremo insieme quali sono le migliori razze di gatto da appartamento che vivono serene con te e la tua famiglia in spazi ristretti.

Il gatto è un animale indipendente, ma legatissimo al suo proprietario. Stile di vita ed abitudini alimentari  completamente diverse dal cane, ma altrettanto amorevole e giocherellone. Ogni razza, inoltre, ha le sue caratteristiche, segni particolari ed esigenze: scopriamole insieme in quest’articolo.

 

Siamese

Tra le migliori razze di gatto da appartamento, partiamo subito con il suggerire il maestoso Siamese. Deriva dalla razza felina autoctona Wichianmat della Thailandia, originariamente conosciuta come Siam. Giunge in Europa alla fine dell’ 800, quando il Re del Siam, ne portò una coppia in regalo al Crystal Palace di Londra per il console inglese.

Nel ‘900 è stata la razza più popolare sia in Europa che nell’ America del Nord. Ha suscitato molta curiosità ed interesse da parte di molti ammaliati dai tratti felini diversi dai gatti europei dell’epoca.

Il gatto Siamese dell’epoca aveva:

  • testa triangolare,
  • orecchie grandi con base ampia,
  • collo lungo,
  • coda sottile,
  • occhi azzurri,
  • corpo longilineo ed allungato.

Snello, ma muscoloso, nel tempo si è ibridizzato con gatti europei assumendo man mano lineamenti più arrotondati.

Gatto di taglia media (circa 5-6 kg da adulto), con pelo corto e al tatto setoso, privo di sottopelo. Il colore del pelo cambia durante la vita. Alla nascita, possono presentare colorazione completamente crema o bianca, ma successivamente sviluppare colorazione più scura nei punti estremi del corpo, conferendo la caratteristica di razza. I gatti siamesi tendono a scurire la colorazione del pelo con l’età, inoltre la sfumatura varia a seconda delle condizioni climatiche tipiche del posto.

siamese

Caratterialmente è molto giocherellone, amabile ed intelligente. Gradisce giochi per l’intrattenimento e preferisce vivere in compagnia di un suo simile, ecco perché non possiamo che riportarlo tra le migliori razze di gatto da appartamento.

Il Siamese è una razza abbastanza longeva, con una media di vita pari a 12,5 anni. Sembra essere predisposto a problematiche retiniche genetiche, ma è anche la razza meno predisposte a problematiche del tratto urinario, che di solito sono molto frequenti e comuni nel gatti adulti maschi sterilizzati.

Da un punto di vista alimentare, come ogni felino, è un carnivoro stretto. Necessita di una dieta a base per lo più di proteine, ma chiedete maggiori consigli al vostro veterinario che vi consiglierà la dieta commerciale o casalinga bilanciata più adatta alle sue esigenze, evitando carenze nutrizionali.

 

Ragdoll

Il Ragdoll ha origini americane. I primi esemplari sono nati in California, nel 1962, in seguito a selezioni effettuate da un’allevatrice del posto. Giunge in Europa soltanto tra il 1980 ed il 1992.

Il Ragdoll è stato selezionato per il suo carattere estremamente docile. Tra le migliori razze di gatti per appartamento questa è davvero tra le più adatte a vivere in un nucleo familiare in cui sono presenti bambini, anche molto piccoli.

Il pelo è semilungo, soprattutto a livello del collo, dove forma una sorta di sciarpa, che è una delle caratteristiche di razza, mentre a livello di  zampe e muso è più corto. La coda è lunga circa quanto il corpo ed è più spessa alla base.

Il colori del mantello, tipico di razza, sono:

  • seal,
  • blue,
  • chocolate,
  • liliac: nella varietà colourpoint (punte colorate in contrasto con il mantello), mitted o guantato (guanti simmetrici su zampe anteriori, mentre sulle zampe posteriori il bianco deve arrivare fino al tallone) oppure bicolore.

ragdoll

Sono gatti di grande mole e sono cordiali sia con i proprietari, che con i loro ospiti. Amano molto giocare, soprattutto da sdraiati.

Razza molto longeva con media di vita pari a circa 15 anni e molto adatta a vivere in appartamento.

Il pelo semilungo necessita di molta cura: deve essere spesso toilettato e pettinato, quindi vi consiglio di abituarlo al pettine fin da piccolo, cercando di trasformare questa procedura in un piccolo gioco da fare insieme. Tra le migliori razze di gatti da appartamento, questa sicuramente, proprio per la cura del pelo, diventa più impegnativa. Se non avete tanto tempo, non è del tutto indicato a voi.

Alimentazione tipica del carnivoro stretto, a base soprattutto di proteine. Chiedete sempre un parere al vostro veterinario per evitare di predisporlo all’aumento di peso, soprattutto in seguito alla sterilizzazione. Stimolatelo spesso al gioco, sia per non farlo annoiare, in quanto molto giocherellone, sia per stimolarlo al movimento.

 

British Shothair

Il British Shothair ha origini inglesi, come il nome stesso suggerisce. La razza nasce da incroci effettuati da gatti, portati in Inghilterra dai Romani, con gatti selvatici locali. I primi esemplari di razza sono stati presentati alla fine del 1800 ma, dopo la Seconda Guerra Mondiale, ha perso di fascino agli occhi della gente.

Per cercare di portare avanti la razza e riportarla alla popolarità, successivamente, sono stati incrociati con gatti Persiani e Certosini Francesi, dando origine alla attuale razza British Shortair. Nel 1979 è stata ufficialmente presentata la razza che ora ti descrivo.

Il British Shothair presenta molte sfumature di mantello, tipiche di razza, ma di sicuro il più diffuso risulta essere quello a tinta unita. I colori tipici di razza sono:

  • monocolore;
  • tabby;
  • bicolore;
  • tricolore;
  • colourpoint.

Pelo corto, ma molto morbido al tatto, sembra un velluto. Necessita di poca toelettatura e quindi, tra le migliori razze di gatto da appartamento, è indicatissimo per chi ha poco tempo, magari una famiglia già bella impegnativa e necessità di evitare di avere sempre l’aspirapolvere tra le mani.

Gatto di taglia medio-grande, corporatura massiccia soprattutto nei soggetti maschi, termina il suo accrescimento intorno ai due anni di età.

british shothair

Risulta un gatto adatto sia alla vita in appartamento che fuori casa, grazie alla tipicità del suo pelo. Razza longeva, ha prospettive di vita anche superiori ai 15 anni. Bisogna sottolineare la sua predisposizione a problematiche renali, quali cisti renali, e cardiache, quali cardiopatia ipetrofica.

Il consiglio è di eseguire controlli ematologici, associati a strumentali, quali ecografia, già in età giovanile. Per quanto riguarda l’alimentazione chiedete consigli al vostro veterinario per il cibo più adatto alle sue esigenze, tenendo conto, come sopra detto, che completa il suo accrescimento alla fine del secondo anno di vita.

Adora il contatto con il suo proprietario e si adatta bene alla convivenza anche con il cane. Gatto fedele, intelligente e molto affettuoso.

 

Persiano

Tra le razze migliori da appartamento non possiamo non parlare del gatto Persiano. Ha origini asiatiche, più precisamente persiane. I primi esemplari sono giunti in Europa nel 1600, grazie a Piero della Valle che se ne innamorò subito. Nel tempo ha subito una selezione molto drastica a sfavore delle sue caratteristiche anatomiche.

L’ipertipicità del gatto Persiano è il muso schiacciato, che lo connota tra le razze brachicefale, caratteristica che si è ottenuta con anni di selezione a sfavore della corretta respirazione del soggetto stesso. Ha pelo lungo e gli adulti arrivano a pesare dai 3 ai 7 kg.

Caratteristici sono anche il viso tondo e gli occhi molto grandi, il cui colore varia dal blu, verde, arancio o impari (uno blu ed uno arancio), che necessiteranno di molte attenzioni perché, per la loro conformazione, tenderanno spesso a lacrimare. Le orecchie, invece, sono piccole ed arrotondate. Il pelo è molto lungo e necessita di toelettature frequenti, quindi meglio abituarlo alla manipolazione fin da cucciolo.

I colori più diffusi del mantello sono:

  • nero,
  • bianco,
  • cioccolato,
  • blu.

La FIFE ha deciso di suddividere  le colorazioni del mantello in tre tipologie:

  • bicolore: due terzi di colore solido ed un terzo bianco,
  • arlecchino: cinque sesti di colore bianco ed un sesto di colore sulla superficie,
  • van: chiazze di colore su testa e coda.

Il gatto Persiano è tra le razze di gatto da appartamento più pigre e sedentarie, ma molto fedele ed affettuoso.

 

Certosino

Il dolcissimo Certosino non può non essere annoverato tra le razze migliori di gatto da appartamento. Giunge in Europa nel 1100 grazie ai templari, che lo importarono in Francia. Il nome forse deriva dai Crociati, che furono ospitati dai monaci nelle Certose, tornando dalle spedizioni in Terra Santa. Per ricambiare l’ospitalità ricevuta, fecero loro dono di una coppia di gatti Certosino, abili cacciatori di topolini, che furono poi allevati dai monaci stessi. In Francia nel 1700 la razza è stata selezionata ed è diventata il simbolo nazionale, ma anche l’animale domestico preferito da Charles de Gaulle.

Razza di taglia medio-grande e con pelo corto, i maschi adulti raggiungono i 7 – 8 kg di peso da adulti. La testa è trapezoidale, le orecchie sono di medie dimensioni e con la punta arrotondata e rivolta leggermente in avanti. Il mantello è lucido e presenta molto sottopelo lanoso, che non necessita di lunghe toelettature, ma basta spazzolarlo regolarmente per togliere il pelo morto in eccesso che si forma. Per quanto riguarda i colori del mantello tipici di razza sono le sfumature che vanno dal blu grigio pallido al grigio blu scuro. Il pelo molto folto può fargli patire maggiormente il caldo, mentre sopporta molto bene le temperature fredde.

Il Certosino è un gatto molto attivo ed estroverso, ma al tempo stesso molto indipendente. Adora le coccole e giocare. Viene considerato ottimo compagno di vita per le famiglie con bambini, ma anche per le persone anziane.  Nel Certosino sono spesso segnalati problemi di:

  • calcolosi da struvite e FLUTD,
  • displasia dell’anca,
  • malattia policistica renale ed epatica,
  • cardiomiopatia ipertrofica.

Fate attenzione per l’alimentazione: come ogni gatto è un carnivoro stretto, effettua tantissimi pasti piccoli e frequenti, ma fatevi consigliare sempre dal vostro veterinario di fiducia che vi indicherà la tipologia di cibo, ed il corrispettivo quantitativo giornaliero da assumere, in base al suo stato fisiologico ed alla sua attività fisica.

 

Maine Coon

Il Maine Coon, felino dallo sguardo apparentemente intimidatorio, è tra le razze di corporatura grande più maestose ed eleganti di gatti da appartamento. I maschi raggiungono, da adulti, anche gli 11-12 kg di peso corporeo. Le origini del Maine Coon sono sconosciute. I primi esemplari sono stati segnalati nel 1800 nello stato del Maine, negli Stati Uniti d’America.

Letteralmente “Maine Coon” significa “procione del Maine“: una leggenda narra che questa razza felina sia originata dall’incrocio tra gatti domestici e procioni. L’origine più attendibile è quella che lo vede discendere dal gatto Norvegese delle Foreste approdato in America grazie ai Vichinghi.

Il Maine Coon, come quest’ultimo, presenta pelo lungo e foltissimo, che necessita di spazzolate costanti.Il mantello è più corto sulle spalle, per poi allungarsi lungo il dorso e l’addome. La coda è molto folta e maestosa. Sono accettate tutte le colorazioni per questa razza, tra cui rosso, crema, bianco, blu e nero.  Ha inoltre una testa quadrata, occhi di colore verde, ramato o giallo e orecchie con punta appiattita, sovrastata da un ciuffo di pelo ed inclinate lateralmente.

Il Maine Coon è una razza molto longeva con una media di vita tra i 12 e i 15 anni, ma è doveroso sottolineare l’importanza di una valutazione cardiologica, mediante ecografia, meglio se annuale, in quanto è predisposto alla cardiomiopatia ipertrofica.

Molto affettuoso e socievole anche con i bambini, è tra le razze di gatto da appartamento che maggiormente si relaziona con i suoi proprietari medianti miagolii ed è molto paziente. Grazie alla sua corporatura ed al pelo folto riesce ad adattarsi anche alla vita outdoor.

 

Siberiano

Ultima, ma non per importanza, razza di gatti adatti alla vita da appartamento da consigliarvi è il gatto Siberiano. Come il Maine Coon sembra legato al gatto Norvegese delle Foreste. Deriva dalla Siberia, Russia, e si è diffuso nel resto dell’Europa e in America verso la fine dell’800. Una leggenda narra che in origine siano stati i protettori ed i custodi dei monasteri in Siberia.

Il Siberiano adulto raggiunge i 9 kg di peso corporeo ed il mantello, folto e lungo, ha permesso di adattarsi al freddo pungente della Siberia,anche grazie alla sua idrorepellenza. Adatto inoltre anche alla vita outdoor, non solo per le caratteristiche del suo pelo, ma anche per la sua abilità di cacciatore.

Caratteristica molto importante è l’avere un pelo ipoallergenico, per la quasi totale assenza di produzione di FelD1 da parte delle ghiandole sebacee, che non verrà rilasciato sul pelo durante la toelettatura quotidiana, quindi adatto agli amanti di gatti con allergie al suo pelo. Viene utilizzato nella Pet Therapy per sostenere le persone ammalate ricoverate in ospedale.

Il Siberiano presenta muso rotondo, orecchie con ciuffo di pelo sulla parte dorsale e colorazione del mantello che va dal fawn al cinnamon, dal rosso tigrato al nero, ma sono ammessi anche i colorpoint.

Molto coccolone e dolce, detesta la solitudine, ama stare in famiglia e sceglie uno dei suoi componenti come riferimento. Il suo carattere socievole lo aiuta a relazionarsi facilmente anche con gli sconosciuti. Un gatto socievole e giocherellone come lui sarà ancora più felice se crescerà con un altro gatto.

In conclusione è doveroso suggerire da parte mia di non farti trasportare dalle mode, dall’aspetto fisico o dal colore del pelo. Il gatto ideale per te è quello che si avvicina di più al tuo carattere e al tuo stile di vita. Il gatto è un animale indipendente, ma necessita di molte accortezze e cure, non meno impegnative di un cane.

Se stai cercando un gatto da adottare ti consiglio di parlare prima con il tuo veterinario di fiducia, che ti aiuterà nella scelta della razza più adatta alle tue esigenze personali, familiari e organizzative. Io sono qui per darti suggerimenti, la mia esperienza potrebbe esserti di supporto: scegliere di vivere con un gatto o un qualsiasi animale è da ponderare e non prendere sotto gamba, diventeranno parte della famiglia!

0 Condivisioni