Fiat Panda: perché sceglierla?

Oltre 56mila immatricolazioni nel primo semestre del 2021. Nella classifica delle auto più vendute, la Fiat Panda continua a essere in testa (dati forniti dall’Unrae, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri). Sarebbe sufficiente questa informazione per sapere perché scegliere la Fiat Panda nel caso fossimo intenzionati a cambiare auto. Nel 2020 la Fiat Panda, la citycar del Gruppo FCA, ha registrato oltre 110mila immatricolazioni, confermandosi in vetta alla classifica delle auto più vendute in Italia (lo è stata anche nel 2019).

Non solo: a scegliere la Fiat Panda è anche chi cerca un’auto usata. Dal neopatentato all’imprenditore che non vuole perdere tempo a muoversi nel traffico delle grandi città, la Fiat Panda sembra essere una delle poche auto che alla domanda “a chi è destinata?” si potrebbe rispondere “tutti”.

Caratteristiche Fiat Panda

Lo abbiamo visto: gli italiani scelgono la Fiat Panda. Ma perché la scelgono? I più esperti sanno che il pregio più conosciuto della Fiat Panda è quello di essere un’auto longeva e affidabile: difficile che un motore Fiat ci abbandoni, ma quello della Fiat Panda sembra essere inarrestabile (motivo per cui vediamo girare ancora molti vecchi modelli della Fiat Panda e per il quale è in vetta alle classifica di vendita anche del mercato dell’usato).

Nonostante la sua personalità da Citycar, è in grado di assicurare al guidatore la sua capacità anche su viaggi lunghi e ripetuti senza perdere prestazione: a questo va ad aggiungersi la sua capienza, poiché è in grado di ospitare valigie e borsoni senza compromettere né la comodità dei viaggiatori né la capacità di viaggio dell’auto stessa. Nel mercato delle Citycar, la Fiat Panda è una delle auto con i bauli più capienti: la sua capacità è tra i 225 litri e gli 870 litri con i sedili posteriori abbassati.

  • Nel traffico cittadino è agile e piacevole da guidare; anche sul pavé le sospensioni morbide assicurano un certo grado di comfort, rimane comunque un’auto non adatta alla guida sportiva nonostante anche sulle curve più strette abbia una tenuta massima a livello di strada e stabilità. Rimane inoltre tra le auto più facili da parcheggiare, sia perché il modello permette poche manovre essendo semplice, pulito nella forma, sia perché ha una grandezza tale da adattarsi anche ai parcheggi tendenzialmente più stretti.
  • La guida fuori città è piacevole grazie al motore che esprime tra i 2500 e i 5000 giri: in autostrada si viaggia senza la necessità di restare in prima corsia, anche se la Fiat Panda non è un’auto adatta alla guida sportiva. Anche a velocità più elevate, comunque, l’auto assicura reazioni controllabili: l’ESP (il controllo elettronico della stabilità) è un’optional che torna utile in tutte le situazioni. Garantita anche la sicurezza nelle frenate di emergenza.

Solo oltre i 120 km/h emerge l’acustica causata dal rumore del motore e dai fruscii aerodinamici: ma fino ai 120 km/h (ricordando che comunque il limite autostradale è 130 km/h, ridotto a 110 per i neopatentati) Fiat Panda è un’auto silenziosa.

Scegliere Fiat Panda è anche per chi vuole un’auto che permetta consumi bassi senza rinunciare a una guida dalla velocità media: il nuovo motore 1.2 Euro 5 ha un notevole rendimento, le percorrenze sono quasi paragonabili a un turbodiesel e i 35 litri di benzina che contiene il serbatoio sono sufficienti per un viaggio fino a 550 chilometri.

Banner Bloginrete LeROSA
  • Il nuovo motore mild Hybrid 1.0 GSE 70 CV (cavalli) permette di viaggiare anche in modo eco-friendly: con questo motore è permesso l’accesso alle aree ZTL, si possono avere agevolazioni sui parcheggi a pagamenti e incentivi fiscali. In più riduce del 14 per cento le emissioni di CO2.

fiat-panda: perché-sceglierla

Interni Fiat Panda

  • L’abitacolo della Fiat Panda è spazioso, anche grazie agli accessori minimal degli interni dell’auto, che permettono dunque un maggior spazio di movimento. Il design, infatti, è particolarmente semplice e la qualità degli interni è medio – bassa, ma comunque confortevole e resistente sia a livello di durezza dei materiali per quanto riguarda le parti rigide sia nei tessuti dei sedili, capaci di non essere di fastidio in nessuna stagione dell’anno. A proposito dei sedili, Fiat Panda è un’auto regolarmente omologata per quattro persone ma con un supplemento economico si può avere l’omologazione per cinque persone, numero con il quale l’abitabilità e la comodità dell’auto sono assicurate.
  • Nelle versioni neonate di Fiat Panda è possibile scegliere i nuovi sedili Bi-Color: il grigio diventa di due tonalità, ad esempio, ma un’opportunità offerta da Fiat per Panda sono anche i sedili Bi-Color di due colori diversi, come grigio e bordeaux. I poggiatesta sono ergonomici e resistenti, comodi per ogni altezza e facilmente regolabili senza alcuno sforzo.
  • Fiat Panda ha un piccolo vano portaoggetti apribile e richiudibile come la maggior parte delle auto, ma ha un valore aggiunto rispetto alle altre: Fiat Panda ha anche una tasca portaoggetti, che rimane sempre aperta, capiente per tutti gli oggetti di uso quotidiano, inserita in una fascia plancia dallo stile essenziale e mai invadente.
  • Accanto al portaoggetti troviamo regolarmente tutte le manopole per sistemare la temperatura all’interno dell’abitacolo: il climatizzatore è manuale, regolabile attraverso piccole manopole maneggevoli e rotonde, che oltre a essere comode richiamano il design dalle linee morbide di tutti gli interni di Fiat Panda.
  • Anche il cambio è manuale: cinque marce morbide e dalla tenuta resistente, per le quali sul cruscotto è indicato in automatico il consiglio del cambio.
  • Valore aggiunto degli interni della Fiat Panda è sicuramente il volante: dal design semplice e dai materiali morbidi, assicura una presa comoda e propone una nuova eleganza estetica. Non tutte le versioni di Fiat Panda hanno i comandi sul volante: per trovarli dobbiamo passare alle versioni Fiat Panda Cross e Fiat Panda Sport.

La versione City Life permette di avere una Radio Uconnect™ Mobile con cradle, Bluethoot e DAB; le radio sulle altre versioni, invece, rispettano la tradizione proponendo AM, FM e supporto CD. A richiesta la nuova radio Touchscreen da 7″ con sistema digitale DAB con predisposizione Apple CarPlay™ e compatibilità con Android Auto™.

fiat-panda: perché-sceglierla

Esterni Fiat Panda

Il design di Fiat Panda ha più di quarant’anni: a disegnarne la forma fu la mano del designer Giorgetto Giugiaro (precisamente nel febbraio del 1980), che si può dire abbia dato vita a un vero e proprio mito italiano considerato “la scatoletta di metallo pop” nel senso più positivo assoluto. L’idea di Fiat Panda nacque però nel 1977, da un’intuizione dell’allora Amministratore Delegato della Fiat, che voleva un’auto compatta ma con interni spaziosi per fare concorrenza, in quel momento, ad alcune auto francesi che stavano conquistando il mercato.

È nata così un’auto sempre moderna e dallo stile minimal, un’eleganza diretta e senza convenevoli, che arriva senza fronzoli e con il focus sulla funzionalità.

  • I colori degli esterni della Fiat Panda vanno dai classici (Rosso Amore, Bianco Gelato e Nero Cinema) fino a quelli più particolari (Arancio Sicilia e Grigio Maestro), proponendo così una gamma che permette di trovare l’auto più adatta alla propria personalità.
  • I paraurti colorati permettono di dare dinamicità agli esterni dell’auto, soprattutto perché accompagnati dal segno distintivo di Fiat Panda, lo “Squircle”, una forma inedita tra cerchio e quadrato che rendono la Fiat Panda un’auto inconfondibile; tratto distintivo quanto i cerchi da 14″, uno standard firmato Fiat Panda.
  • Infine, le luci: i gruppi ottici in posizione elevata e il terzo finestrino con gli angoli smussati permettono una luce completa e in grado di garantire sicurezza a sé e all’altro.

Il design della Panda City Life merita un cappello a parte, poiché caratterizzato dai nuovi specifici paraurti, dai codolini parafango, dagli inserti nelle minigonne e dai nuovi cerchi Life da “15”. Una cura per l’estetica garantita anche dagli elementi neri a contrasto già compresi nell’offerta di serie su qualsiasi colore disponibile: si tratta delle barre longitudinali, delle fasce protettive laterali, delle calotte degli specchietti e delle maniglie esterne.

fiat-panda: perché-sceglierla

Fiat Panda se hai bambini

Come abbiamo visto, la Fiat Panda è adatta a qualunque tipologia di utilizzo: sconsigliata, c’è da dirlo, a una famiglia con più di due bambini, specialmente se piccoli e che necessitano, quindi, del seggiolino. Per una famiglia fino a 4 persone scegliere Fiat Panda può rivelarsi la scelta perfetta. Vediamo i dettagli.

Fiat Panda garantisce lo spazio adatto fino a due seggiolini nei sedili posteriori e una comodità totale anche nello spazio per gambe e piedi dei bambini in relazione ai sedili anteriori. Come abbiamo detto più volte, l’abitacolo di Fiat Panda è ampio e questo permette di ospitare sia i seggiolini per i bambini più piccoli, che devono per legge viaggiare sui seggiolini più grandi (quelli del gruppo 1, tra i 9 e i 18 kg del bambino), sia i seggiolini per i bambini più grandi (quelli del gruppo 2, dai 13 kg in su). Va da sé, quindi, che nell’abitacolo di Fiat Panda c’è posto anche per i seggiolini per i bambini neonati, anche per i seggiolini del gruppo 0 e 0+, di cui alcuni da montare sul sedile anteriore del passeggero con lo sguardo rivolto verso il finestrino: lo spazio è sufficiente e comodo.

Il bagagliaio permette di contenere zaini e borsoni per scuole e palestre: come abbiamo visto, il bagagliaio della Fiat Panda ha una capienza fino a 225 litri (con sedili posteriori alzati), provvisto anche di un’imboccatura ampia e maneggevole; è di circa 55 cm (quindi abbondante) lo spazio utile fino alla cappelliera.

Offerta
Tutto in un unico seggiolino, da 0 a 12 anni
Lo abbiamo cercato per te, tutto in uno per accompagnarti fino a quando non vorranno nemmeno più montare in auto con te: mamma, dai vado in bici con gli amici!

Fiat Panda se sei single

Sei single e non sai che auto scegliere per affrontare i tuoi impegni quotidiani, per soddisfare le tue uscite del fine settimana e per avere la possibilità anche di muoverti per i tuoi hobby? Fiat Panda diventa l’auto perfetta in questi casi, per coppie senza bambini o per single, che da un’auto così possono guadagnare tutto lo spazio necessario per caricare l’occorrente sia della vita quotidiana sia per un viaggio fuori città.

  • Tutti i giorni
    Per l’uso quotidiano è un’auto che permette qualsiasi spostamento e il carico di qualunque peso per gli usi giornalieri, come ad esempio anche un carico di spesa importante, tornando dal supermercato, i borsoni per la palestra o gli strumenti di lavoro. L’abitacolo, che come abbiamo visto è di gran lunga più spazioso rispetto a tutte le altre Citycar in commercio, permette di trasportare oggetti di uso quotidiano ma anche strumentazioni per hobby e interessi senza alcuna difficoltà. La sua forma esterna, compatta e maneggevole, non dà alcuna difficoltà anche dinanzi alla necessità di scaricare il materiale dall’auto sebbene sia ritirata in garage.
  • Per i tuoi viaggi fuori città
    Fiat Panda è molto utilizzata anche da chi frequenta regolarmente la montagna: Fiat Panda permette anche di aggiungere un portapacchi sul tettuccio dell’auto, oppure un portabici da tetto, così come è possibile montare i portasci. Il tettuccio della Fiat Panda permette, così, sicurezza e comodità; in questo modo il resto dell’abitacolo rimarrà libero e con tutto lo spazio necessario per borsoni e valigie, soprattutto se abbassiamo i sedili posteriori (e il bagagliaio diventa, così, di una capienza oltre gli 800 litri).

Unica nota dolente per l’utilizzo “in solitaria” dell’auto è che essendo Fiat Panda un’auto particolarmente analogica, è bene attrezzarsi prima di eventuali accessori che possono coadiuvare la guida senza farci distrarre: per evitare di utilizzare il telefono, scegliamo un navigatore (che si può attaccare al vetro anteriore con la ventosa senza intralciare la vista), di cui l’auto è sprovvista; non dimentichiamo, inoltre, un auricolare, possibilmente con i tasti (per evitare di usare il più possibile il telefono) se il modello di Fiat Panda che abbiamo scelto non ha le funzioni di CarPlay / AppleCar e Bluetooth.

Scegli la Fiat Panda se hai un cane perché

Avere un amico a quattro zampe comporta anche la necessità di avere un mezzo di trasporto che ci permetta di muoverci, insieme a lui, in comodità e libertà. Se per chi ha un gatto il problema si riduce, poiché ogni auto è in grado di ospitare un trasportino su un sedile, il livello di difficoltà si alza per chi ha un cane poiché questo deve viaggiare in sicurezza e secondo alcune leggi che ci indicano come si deve portare il cane in macchina. La soluzione a questo problema non è così rara da cercare, poiché ci sono più occasioni in cui c’è necessità di trasportare il cane: per le regolari visite dal veterinario oppure per portarlo con noi durante un weekend fuori porta.

  1. Se il nostro è un cane di taglia medio – piccola
    Possiamo trasportare il nostro cane di taglia medio – piccola nel trasportino, anche chiamato kennel rigido: questo andrà messo in modo che resti fermo sui sedili, per cui dovremo agganciarlo con la cintura di sicurezza. Fiat Panda, ovviamente, permette questo movimento grazie alle comode cinture di sicurezza poste nei sedili posteriori che si agganciano in tre punti diversi.
    Il cane di piccola taglia può viaggiare anche “seduto” sul sedile, benché sia regolarmente imbragato. Sì, anche il cane deve allacciare la cintura! Chiaramente non si tratta delle cinture di sicurezza omologate per le persone passeggere, ci vuole un’imbracatura apposta, che si aggancia alle cinture di sicurezza dell’auto. Nessuna problematica a fare questa operazione all’interno di Fiat Panda e le imbracature in commercio si adattano a tutte le auto, perché hanno delle chiusure standard, universali. Eventualmente esistono anche dei sistemi di fermo da agganciare al collare e alla portiera o all cintura di sicurezza.
  2. Se il nostro è un cane di taglia medio – grande
    È importante ricordare che il cane ha bisogno di spazi adatti alla sua stazza anche in auto: Fiat Panda, in questo caso, ci viene in aiuto con la possibilità di abbassare i sedili posteriori dell’abitacolo in maniera tale che ci sia lo spazio necessario anche per cani di taglia medio – grande (salvo, ovviamente, evitare l’inserimento di qualsiasi altro oggetto quantomeno nella zona posteriore dell’auto dove faremo stare il cane). Per garantire la sicurezza della guida, è fondamentale (e anche obbligatorio per legge) che applichiamo la rete divisoria tra la zona posteriore dell’auto e i sedili anteriori. Per evitare la rete fissa (che resta costantemente agganciata all’auto), possiamo scegliere una rete mobile, da agganciare e sganciare ogni volta che ne abbiamo necessità. Dentro Fiat Panda la rete mobile è facilmente agganciabile come da istruzioni: in questo caso abbiamo una doppia soluzione, la prima è quella di agganciarla ai sedili anteriori se tiriamo giù i sedili posteriori, altrimenti fissarla ai sedili posteriori nel caso il cane viaggiasse nel baule.

 

0 Condivisioni