Acquario di Genova: tutto sulla visita

Una meta per cui Genova è conosciuta a livello internazionale è senza dubbio l’Acquario, il più grande d’Europa, dove immergersi in un suggestivo mondo sottomarino curato fin nei minimi dettagli al cospetto di 15.000 animali di oltre 400 specie.

Un percorso emozionante che si snoda lungo 70 vasche e permette ai visitatori di conoscere da vicino l’affascinante ecosistema dei mari del pianeta, una proposta di alto valore culturale per il tempo libero che non mancherà di entusiasmare i più piccoli.

Al Porto Antico, incontri ravvicinati di pura emozione dal 1993.

Informazioni utili

Innanzitutto, raggiungere l’Acquario di Genova, nell’Area Porto Antico Ponte Spinola, è comodo con qualsiasi mezzo: per chi arriva in auto, è a disposizione un parcheggio a pagamento proprio davanti alla struttura con un totale di 167 posti di cui 4 per disabili.

Se, invece, vi spostate con i mezzi pubblici, la fermata della metro (con partenza sia dalla stazione ferroviaria di Genova Brignole sia da quella di Genova Piazza Principe) “San Giorgio – Acquario” è a pochi passi così come la fermata degli autobus linee 1 da Ponente e Val Polcevera e linee 13 da Levante e Val Bisagno.

Anche arrivare all’Acquario a piedi è facile: dal centro storico con una bella passeggiata tra le meraviglie architettoniche della città e dalla stazione ferroviaria di Genova Piazza Principe costeggiando la zona “waterfront” del Porto Antico.

L’accesso è suddiviso per fasce orarie e, in genere, soprattutto durante i giorni festivi , i picchi di maggior affluenza si hanno nelle ore centrali della giornata: non è allora una cattiva idea decidere di visitare l’Acquario di prima mattina oppure nel tardo pomeriggio.

Per quanto riguarda gli orari di apertura, è utile consultare il calendario degli orari nell’apposita sezione del sito ufficiale dell’Acquario.

La visita ha una durata stimata di circa 2 ore e mezza e non c’è un limite massimo di permanenza: prendetevi tutto il tempo che desiderate per scoprire la magia del profondo blu e la bellezza delle specie animali più o meno rare.
Il percorso da seguire è chiaramente indicato attraverso le sale da totem e pannelli di colore azzurro ed è così strutturato: visita del primo piano dell’Acquario, passaggio sulla Grande Nave Blu (piano mezzanino), una vera nave presente dal 1998 che ospita in 2500 metri quadrati vasche e ricostruzioni di ambienti tropicali e mediterranei, visita del piano terreno della Nave Blu, risalita al secondo piano dell’Acquario.

Le vasche oceaniche sono visibili da entrambi i lati dell’Acquario.

Banner la spa del business

Visita all'acquario di Genova: informazioni utili

L’Acquario è una struttura in perenne evoluzione: gli allestimenti delle vasche e i popolamenti si rinnovano con continuità e, pertanto, a ogni visita avrete la possibilità di ammirare nuove specie e nuovi ambienti.

È sempre importante tenere a mente che non è possibile prescindere dal rispetto degli animali e dalla tutela del loro benessere: per questo motivo, per evitare di arrecare loro disturbo o danni, non è consentito scattare fotografie con il flash, utilizzare i faretti delle videocamere, toccare i vetri delle vasche, consumare cibi o bevande al di fuori delle aree appositamente attrezzate, fumare, portare con sé i cani (a eccezione dei cani guida per i non vedenti).
Massima attenzione anche a non far cadere accidentalmente oggetti dalle passerelle (gli animali potrebbero ingerirli con alti rischi per la loro salute).

L’Acquario è privo di barriere architettoniche ed è così comodamente fruibile anche da persone diversamente abili e bambini sul passeggino.

Infine, diamo un’occhiata ai servizi disponibili all’interno della struttura: possibilità di foto ricordo all’ingresso, wi-fi gratis, gift shop, punti ristoro, baby corner, area picnic all’aperto sulla tolda della Nave Blu, ufficio oggetti smarriti, guardaroba custodito e distributori automatici di snack e bevande (per avere informazioni sull’effettiva disponibilità o meno di tali servizi consultate il sito ufficiale prima della visita).

Cosa vedere

Il coinvolgente percorso di visita non appena varcata la soglia dell’Acquario di Genova inizia dalla sala “Pianeta Blu” dove osservare una spettacolare video mapping con gli animali marini di tutti gli oceani e comprendere l’importanza dell’acqua per la vita e del mare come mezzo di comunicazione.

Affascinante allo stesso modo è la Grotta delle Murene, vasca cilindrica alta 6 metri dove scorgere le murene tra gli anfratti rocciosi e gli scorfani mimetizzati sul fondale. Nella stessa sala, anche due specie di cavalluccio marino e il polpo.

Dalla Grotta delle Murene alla Laguna delle Sirene: qui nuotano i lamantini, all’origine del mito delle figure mitologiche dal corpo di donna e la coda di pesce.

L’Acquario è l’unica struttura in Italia a ospitare questa meravigliosa specie, purtroppo a grave rischio di estinzione.

Ecco poi la vasca delle Foche al cui interno sono ospitate le foche comuni, tipiche del Mare del Nord e dell’Oceano Atlantico. La vasca è visibile anche dalla passerella del secondo piano e, in particolare, da questa angolazione è possibile scorgere le foche durante i pasti e quando escono per respirare.

Davvero suggestivo è trovarsi al cospetto degli abissi marini, ultima frontiera ancora da esplorare del pianeta, con alcune specie che vivono sui fondali incoerenti delle acque prodonde, e un’emozione unica la regala la vasca degli Squali, lunga 23 metri e visibile anche dal secondo piano, dove nuotano esemplari che vanno dallo squalo nutrice allo squalo grigio passando per il gattuccio e lo squalo zebra.

La visita prosegue con uno sguardo alle fondamentali Aree Marine Protette per la gestione e la tutela delle risorse naturali e dell’immenso patrimonio di fauna e flora da proteggere per poi arrivare alle praterie di Posidonia oceanica, uno degi ecosistemi più delicati del Mar Mediterraneo dove vivono numerose specie di invertebrati e vertebrati.

Acquario di Genova: cosa vedere

Ancora, un momento davvero emozionante è senza dubbio l’incontro con la vasca dei Delfini, visibile anche dal secondo piano, dove, durante i pasti, si ha l’occasione di assistere a un particolare tipo di addestramento pensato per far giocare ed educare gli animali, mantenerli impegnati e attivi e mostrare al pubblico i comportamenti e i movimenti che compiono spontaneamente in mare aperto.

Non da meno è vedere dal vivo i pirahna e poi la vasca della Scogliera Caraibica, una delle più grandi dell’Acquario con una lunghezza di 16 metri e una capienza di oltre 500.000 litri di acqua.

La vasca ha anche una parte aerea (visitabile dalla passerella posta sopra la superficie dell’acqua) dove vivono alcune piante caratteristiche dei Caraibi e colorati pappagalli.

Uno sguardo ai pesci del Mar Glaciale Artico ed ecco i simpaticissimi Pinguini nella vasca loro dedicata che riproduce l’ambiente delle Isole Falkland.

Offerta
Guida turistica con cartina di Genova e Tigullio
Per prepararti al meglio alla visita di Genova e Tigullio, ti consiglio questa guida turistica con cartina, per conoscere, scoprire e orientarti in queste suggestive terre

I pinguini dell’Acquario di Genova appartengono alle specie Papua e di Magellano.

E’ poi il momento di varcare la soglia della Grande Nave Blu, con la ricostruzione della tolda di un antico brigantino per rendere omaggio agli esploratori del passato.

Qui scopriamo le foreste del Madagascar con la riproduzione di due ambienti caratteristici: la foresta degli Tsingy di Bemaraha e la foresta spinosa.

Il coccodrillo del Nilo, la Rana pomodoro, il Camaleonte leopardo e la laguna tropicale sono soltanto alcune delle meraviglie da conoscere.

Si passa all’ambiente della costa rocciosa e alla gettonata “vasca tattile” dove, con le dovute attenzioni, è possibile provare ad accarezzare le razze!

Dopo questa esperienza unica, si sale al secondo piano scoprendo la foresta umida del Centro America: i pesci presenti in questa vasca appartengono alla famiglia dei Ciclidi.

Uno spazio espositivo è dedicato ai colibrì, inconfondibili abitanti delle foreste pluviali del Sud America.

È poi il turno della vasca del Rio delle Amazzoni con una separazione, nella parte sommersa, dei caimani dagli altri pesci e, nella parte area, la ricostruzione della foresta umida tropicale con piante del bacino amazzonico.

La visita continua con l’ambiente delle Isole Eolie, le meduse, l’arcipelago delle Isole Molucche, dai mari profondi e dalle rocce di origine vulcanica, la vasca degli estuari tropicali dove prosperano le mangrovie, e le vasche che riproducono le acque del Mar Rosso.

Infine, l’ultima vasca dell’Acquario di Genova rappresenta i fondali del nostro mare, appena al di sotto della linea dei frangenti, con un getto d’acqua che, ogni 15 secondi, ricrea l’effetto delle onde.

Visita guidata

Immergersi nel meraviglioso “mondo blu” dell’Acquario di Genova ammirando i delfini, gli squali, le meduse, i lamantini e le altre centinaia di specie che vivono nei mari del nostro pianeta è un’esperienza davvero emozionante e formativa.

Ma non è tutto: per vivere ancora meglio l’Acquario e i suoi affascinanti ospiti, sono disponibili visite guidate che non lasciano indifferenti.

A tu per tu con i pinguini

Se desiderate conoscere più a fondo i simpatici pinguini, avete la possibilità di partecipare alla visita guidata dedicata di un’ora e mezza in cui scoprire come viene preparato il loro cibo, la struttura della vasca espositiva, e il lavoro quotidiano che viene svolto per il loro benessere.

In più, avrete accesso alla vasca per assistere al momento della distribuzione del pasto pomeridiano da parte degli aquaristi specializzati.

Visita guidata all'Acquario di Genova

Notte con gli squali

Un’altra emozione imperdibile è quella di trascorrere la notte all’Acquario con cena e visita ai segreti della struttura.
Sulle brandine, sognerete a fianco degli squali e, al mattino, assisterete al risveglio degli animali.

E, prima di partire, una buona colazione!

L’Esperto con te

Una visita all’Acquario di Genova con la guida esperta di un biologo a disposizione solo per voi: un’occasione da non lasciarsi sfuggire per comprendere meglio la vita degli animali marini e trovare le risposte a tutte le domande.

Avete la possibilità di scegliere l’ora, il giorno e il tema della visita oppure scegliere tra una delle proposte già attive: Animali pericolosi, Mari Tropicali, Mar Mediterraneo, Mammiferi Marini.

Dietro le quinte

La maggior parte delle attività dello staff dell’Acquario si svolge dietro le quinte e non è facile per i visitatori comprendere appieno quanto siano imponenti le infrastrutture necessarie per far funzionare correttamente un ecosistema di tale portata.

All’interno del molo, si trovano infatti due piani sotterranei che ospitano i laboratori e gli impianti indispensabili per il funzionamento delle vasche e il benessere degli animali: le cucine, le nursery, gli ambulatori veterinari, gruppi elettrogeni, il laboratorio analisi, la sala di controllo informatizzata, vasche di riserva e trattamento, chilometri di tubi e installazioni per il filtraggio e la disinfezione dell’acqua.

La visita guidata “Dietro le quinte” offre la coinvolgente opportunità di arricchire la visita con l‘accesso alle aree curatoriali e ai laboratori dell’Acquario per conoscere dalla viva voce degli esperti tutte le attività necessarie alla cura e all’allevamento degli animali e alla corretta manutenzione delle vasche, e moltissime curiosità che altrimenti sarebbe difficile conoscere.

Cosa vedere nelle vicinanze

L’Acquario di Genova è il fulcro del waterfront di Genova, ma non è l’unica meta di interesse del Porto Antico.

Dopo aver ammirato le meraviglie del mondo sommerso, avete la possibilità di scoprire la Biosfera, la spettacolare struttura in vetro e acciaio che spicca a pochi passi (la visita è compresa nel prezzo dell’Acquario scegliendo la formula “Pianeta Acquario”) custode di oltre 15o specie a rischio delle foreste tropicali, piante e animali di rara bellezza: felci arboree, l’albero del caffè, il banano, la cannella, l’ibis scarlatto, le delicate orchidee, la passiflora, il cacatua delle Molucche, soltanto per fare qualche esempio.

Acquario di Genova: cosa vedere nelle vicinanze

Sempre compreso nel biglietto dell’Acquario con la formula “Pianeta Acquario”, ecco anche il Bigo, imponente ascensore panoramico da cui godere di una vista incredibile sul pittoresco centro storico genovese, tra i più estesi d’Europa, e sul blu del mare.
La cabina, che ruota a 360 gradi, raggiunge un’altezza di 40 metri ed è dotata di pannelli fotografici e audioguide multilingua che accompagnano lo sguardo illustrando le innumerevoli belllezze del capoluogo ligure.

Vi consiglio poi di raggiungere il Galata Museo del Mare, il più importante e innovativo museo dedicato al mare di tutta l’area Meditteranea.

Qui, lungo i quattro piani espositivi, vi lascerete sorprendere dal racconto del legame indissolubile che ha sempre legato (e tuttora lega) Genova al mare dal Medioevo fino all’Età Contemporanea.

Capolavori artistici, ricostruzioni delle navi che hanno segnato la storia, arti figurative, la sezione dedicata alla storia delle migrazioni e la mostra permanente che celebra l’Andrea Doria, la nave più bella e sfortunata della città.

Parte integrante della visita al Museo Galata è il sommergibile Nazario Sauro, un “sottomarino museo” dove immergersi nella vita dei marinari a bordo di un autentico sommergibile costruito durante la Guerra Fredda e trasformato in luogo di cultura e conoscenza nel 2010.
Un’esperienza emozionante arricchita dal sonar, voci diffuse, radar, motori in funzione e il suono del lancia siluri.

Infine, catturerà il vostro sguardo lo scenografico Vascello Neptune, costruito per il film “Pirati” di Polanski nel 1986, e utilizzato nel 2011 per la miniserie televisiva “Neverland – La vera storia di Peter Pan“.

È una fedelissima riproduzione di un galeone del 1600, ha un motore capace di farlo navigare a 3 nodi, e una lunghezza di ben 63 metri.

Approfittate dell’occasione per salire a bordo e passeggiare tra boccaporti, cabine e cannoni!

Dove mangiare nelle vicinanze

Dopo aver passeggiato tra le vasche e ammirato i segreti dei fondali, è il momento di concedersi una pausa golosa, qualunque sia il momento della giornata.

L’Acquario stesso offre due punti ristoro, il ristorante “Gusto a Bordo” sulla tolda della Nave Blu dove assaporare i piatti tipici della tradizione ligure con vista sul Porto Antico, e il fast food bar “Tender” per un break di qualità.

Nei dintorni, invece, nel vicino centro storico di Genova, troverete una vasta scelta di locali dove fermarvi per un pranzo o una cena.
In particolare, io ve ne segnalo due: l’Osteria “Sopra il Mare” e “Ostaia de’ Banchi”.

L’Osteria “Sopra il Mare“, a Sottoripa, osteria a conduzione familiare che, fino dall’apertura, valorizza i prodotti liguri e vanta una lista vini dedicata esclusivamente al meglio della produzione regionale.
I piatti, preparati all’interno del locale, si rifanno alla tradizione genovese con particolare attenzione per il pesto, il pesce fresco e il sugo di mare.

Ostaia de’ Banchi“, in Vico Denegri 17 r a pochi passi dal Porto Antico, è un’altra osteria dove immergersi nel meglio della gastronomia ligure.
L’ambiente è accogliente, raccolto, con cucina a vista e subito “fa sentire in Liguria”.
I piatti proposti seguono la stagionalità dei prodotti del territorio e si rinnovano di volta in volta riscoprendo le antiche ricette regionali.
Ordinate la versione genovese del Tiramisù, ideata dai proprietari, una chicca introvabile altrove!

Infine, in Calata Cattaneo al Porto Antico, trovate anche Eataly con il ristorante gourmet “Il Marin” dallo spettacolare panorama sul mare.
Protagonista della cucina, pensata con materie prime di qualità, piatti creativi e originali, e all’insegna della semplicità, è il pesce con menu marini che esaltano la Liguria.

Conoscere una regione, un territorio, una realtà turistica con gli occhi di chi vive quei luoghi da sempre può essere un valore aggiunto alla visita.
Allo stesso modo, far raccontare la propria attività nel travel da chi ha una fervida passione per il settore ed esperienza di anni nella scrittura, può essere un’ottima occasione per raggiungere il cuore dei lettori.
Vi aspetto!

Carriereit_Banner_01
Pin
0 Condivisioni