Crema viso notte: come sceglierla?

La nostra pelle lavora maggiormente quando noi dormiamo, in particolare dalle 23:00 alle 4:00.
Si, lo so, può sembrare assurdo e invece non lo è. Se ci pensiamo bene durante la giornata la nostra pelle viene sottoposta a molti fattori di stress come ad esempio gli agenti atmosferici ma anche il riscaldamento in casa o in ufficio, lo smog, le polveri che si appoggiano su di essa, il make up, e per quanto riguardo la pelle del corpo anche i vestiti troppo attillati come jeans e leggins.
Di notte, invece, la nostra cute può lavorare molto bene, con meno stress.
Infatti, proprio durante la notte che la pelle è in grado di assorbire maggiori principi attivi, si verifica un picco nella produzione di collagene ed elastina ed è in grado di distruggere più radicali liberi, ovvero le molecole responsabili dell’invecchiamento cutaneo.  Ecco perché è molto importante applicare una buona crema viso notte.

Ma come si sceglie la crema viso notte?

Intanto dobbiamo capire le esigenze della pelle, in base alla nostra età e alla tipologia. In questo articolo ti guiderò nella scelta della crema notte antirughe, o per pelle mista e grassa e infine parleremo del contorno occhi: un vero trattamento di bellezza immancabile anche di notte.

Crema viso notte antirughe

Nel collettivo immaginario le creme antirughe sono creme molto grasse ma non è proprio la verità. Le pelli mature, e che quindi presentano la comparsa anche di rughe più o meno profonde, necessitano di ingredienti più nutrienti ma anche di ingredienti che abbiano un’azione rigenerante ed elasticizzante e che rallentano l’azione dei radicali liberi. Quest’ultimi sono molecole instabili prodotte del nostro organismo e determinano l’invecchiamento cutaneo. I principi attivi cosmetici che ne rallentano l’azione sono definiti antiossidanti e vengono impiegati nelle creme antirughe, in particolare nelle creme notte antirughe. Perché?

Spesso questi ingredienti come la vitamina C e gli alfaidrossiacidi sono fotosensibilizzanti (ovvero amplificano la sensibilità cutanea quando vengono a contatto con la luce e possono provocare reazioni come macchie cutanee) e devono essere utilizzati per l’appunto quando non c’è la luce solare, il periodo ideale è quindi la notte.

A grandi linee possiamo dire che se hai una pelle tendenzialmente secca o normale e la tua età non supera i 25 anni puoi scegliere una crema notte contenente grassi che la nutriranno aiutandola nelle sue funzioni notturne. Se invece la nostra età è superiore possiamo scegliere una crema notte antirughe contenente ad esempio vitamina C in aggiunta ad ingredienti nutrienti come burri e oli vegetali e acido ialuronico. Sopra i 40 anni è fortemente consigliato iniziare ad usare una crema viso notte antirughe con all’interno ad esempio acido glicolico, retinolo, bakuchiol, collagene contro il rilassamento cutaneo. Ovvero creme viso notte più consistenti sia nelle texture che negli attivi.

Crema viso notte per pelle mista

Non solo antirughe! La crema viso notte è molto importante in tutti i tipi di pelle. Come già detto, è il momento nel quale lavora di più a prescindere se si tratta di pelle matura, secca, grassa o mista.

Ma se da un lato le creme viso notte risultano più nutrienti con texture più grasse e dall’altro ci troviamo di fronte a una pelle mista, ovvero con presenza di aree secche e altre grasse, cosa fare? Come scegliere la giusta crema notte per le pelli miste?

Possiamo scegliere creme contenenti sostanze idratanti ma povere di lipidi, ovvero grassi, e inoltre consiglio di scegliere creme che contengono anche ingredienti illuminanti. Ad esempio l’accoppiata acido ialuronico + retinolo funziona molto bene sulle pelli miste. In questo caso l’acido ialuronico assicura la giusta idratazione cutanea mentre il retinolo svolge funzione rigenerante per la cute, e di conseguenza la pelle risulterà anche più luminosa.

Crema viso notte per pelle grassa

La pelle grassa va sempre trattata con cura, forse anche più cura di una pelle secca e sensibile. Infatti la pelle grassa ha bisogno di essere trattata con delicatezza come una pelle sensibile, di essere idratata come una pelle secca e di non essere appesantita con ingredienti ricchi di grassi ma al contrario ha bisogno di sostanze seboregolarizzanti. L’obiettivo principale dev’essere quello di evitare la proliferazione batterica e quindi la fuoriuscita di molte papule, punti bianchi e lesioni acneiche.

Ecco che la crema viso notte per pelli grasse, che svolge un’importante azione, va scelta con molta cura. Principi attivi perfetti per le pelli grasse sono ad esempio:

  • la bardana, dal forte potere regolarizzante e detossinante.
  • gli estratti di betulla, antisettici.
  • il cardo mariano, con la sua funzione depurativa aiuta ad eliminare le tossine della cute, migliorando così l’aspetto della pelle grassa.
  • l’idrolato di timo, aiuta non solo a mantenere sotto controllo la proliferazione batterica ma anche a calmare le irritazioni della pelle.
  • l’idrolato di Hamamelis, lenisce e purifica allo stesso tempo.
  • Niacinamide, protegge la barriera cutanea, aumenta il turn over cellulare migliorando grana della pelle, luminosità e riduce la produzione del sebo.
  • Acido ialuronico, come nel caso della pelle grassa, è un ottimo attivo idratante ma privo di lipidi.

Insieme a questi ingredienti non dimentichiamo di verificare la presenza di ingredienti lenitivi specialmente se la nostra pelle tende ad arrossarsi e irritarsi facilmente.

crema viso notte

Contorno occhi notte

Il contorno occhi è la coccola, il trattamento di bellezza irrinunciabile a qualsiasi età! Molte persone sono abituate ad utilizzarlo solo al mattino invece è importante utilizzarlo anche di notte e sceglierne uno molto ricco e decongestionante può solo giovare la nostra pelle.

Il contorno occhi notturno e quello mattutino possono anche coincidere, l’importante è la costanza e la scelta del prodotto adatto alle nostre esigenze.

Un buon contorno occhi dev’essere bilanciato per poter agire sul colorito delle occhiaie, attenuando quindi il colore giallastro o bluastro tipico della zona, sull’attenuazione delle tipiche rughe “a zampa di gallina” presenti all’esterno dell’occhio e sull’idratazione perioculare. Su quest’ultima vorrei soffermarmi particolarmente perché è sempre più sottovalutata.

Una buona idratazione perioculare consente maggior luminosità all’occhio, una pelle visibilmente più distesa senza l’effetto “carta crespa” e un miglior risultato estetico a livello dell’invecchiamento cutaneo.

Possiamo sbizzarrirci tra i principi attivi che troviamo in commercio e anche tra le texture e prodotti. Possiamo applicare sieri contorno occhi, patch e creme contorno occhi. Tutti dovrebbero avere l’obiettivo comune di idratare, prevenire le rughe e migliorare il colorito dell’occhiaia.

Dopo avervi spiegato come scegliere le varie tipologie di creme notte mi sembra doveroso farvi una premessa, anzi due:

  1. Prima di applicare la crema viso notte che abbiamo selezionato è importantissimo detergere correttamente il viso. Se non lo si fa i principi attivi della crema notte non potranno agire bene e a questo punto avremo speso tante energie per selezionarla, soldi per comprarla con un risultato discreto se non nullo.
  2. Il contorno occhi è molto importante ma ricorda che dormire 8 ore a notte con regolarità e un sonno tranquillo fa la differenza.

Spero che questo articolo ti sia di aiuto, se hai bisogno puoi contattarmi e sarò felice di aiutarti.

 

0 Condivisioni