Artista: chi è, cosa fa, i requisiti

Condividi
artista cosa fa

Chi è un artista? In questo articolo risponderò a questa domanda, inoltrandomi su cosa fa e quali sono i requisiti per diventare un creativo professionista.

Di fatto, per artista, si intende quella persona capace di fare arte, cioè di eseguire in varie forme un’opera artistica, in particolar modo nel campo della pittura, della musica, dell’architettura e del disegno, della scrittura, ecc. O tramite qualsiasi altra arte capace di esprimere principalmente bellezza e personalità, oltre che a far emergere, negli altri che guardano, delle emozioni.

Nonostante tutto, il termine artista è spesso abusato o usato in modo inesatto, in quanto è difficile definire perfettamente cosa sta a significare. Quante volte capita di vedere qualcuno fare qualcosa di spettacolare e definirlo artista, usando questo termine come un aggettivo e non come un sostantivo?

artista chi è
Chi è un artista?

Ovviamente il termine artista non è un semplice complimento, almeno non per le persone che lo sono di fatto, come i professionisti del mestiere. Un artista professionista, è una persona che ha studiato e migliorato le proprie competenze e tecniche, ha aumentato le proprie conoscenze ed ha la capacità magistrale di creare un qualcosa tramite la propria naturale ispirazione.

Ma l’artista è spesso e volentieri confuso o mescolato con l’artigiano e il lavoro di quest’ultimo (e viceversa), nonostante abbiano un inquadramento lavorativo ben diverso l’uno dall’altro. Non è la prima volta che sostengo che le due definizioni sono simili quanto sovrapponibili.

Concettualmente ritengo necessario sottolineare che un artigiano può essere un artista a tutti gli effetti, come un artista può essere un artigiano fatto e finito. Il limite tra il mestiere di artista e il lavoro di artigiano è veramente sottile, soprattutto in certi campi.

Definizione di artista

Se fiscalmente e giuridicamente esiste una definizione precisa per il lavoro di artigiano, ahimè non esiste una vera definizione di artista che renda giustizia a questo tipo di professione. Ma in generale ecco la distinzione che è necessario fare:

l’artista è colui il quale usa il proprio intelletto, il proprio ingegno o la propria ispirazione (e spesso anche le mani) per realizzare un soggetto d’arte.

Ciò che realizza un artista, ha un valore prettamente estetico o intellettuale, non considerato di primaria importanza.

Ricordo invece che l’artigiano è colui che esercita in prima persona una propria attività, usando principalmente le mani per produrre/servire qualcosa di utile e necessario alle persone.

artista i requisiti
Artista, artigiano. Forse entrambi.

Il termine artista non ha ancora una struttura legislativa che ne definisca perfettamente privilegi e obblighi. Ancora adesso la figura dell’artista è associata a qualcosa di poco tangibile, che rappresenta una situazione lavorativa confusa.

Succede, nonostante stia crescendo l’attenzione verso il lavoro creativo di persone che realizzano oggetti, prodotti o servizi grazie alle loro doti e competenze artistiche.

In passato, il Ministero per i beni e le attività culturali è riuscito a tutelare professionisti dell’arte come archeologi, archivisti, esperti di diagnostica e di tecnologie applicate ai beni culturali.

Per quanto riguarda invece le altre varie professioni di artista, nonostante ancora sia spesso un grande calderone, tramite alcuni codici ATECO sono state fatte delle distinzioni, ecco quali:

  • La maggior parte degli artisti rientra in questa “categoria” codice 90.03.09 relativa a “altre creazioni artistiche e letterarie”. Fanno parte di questo gruppo professionisti come scultori e incisori, pittori e aerografisti, cartonisti e fumettisti, scrittori di qualunque genere che trattano qualsiasi argomento (scrivendo anche per il web), consulenti per l’allestimento di mostre di opere d’arte. Con questo codice è possibile inoltre vendere online le proprie opere d’arte senza aggiungere ulteriori codici ateco.
  • Artisti come attori o professionisti di teatro fanno invece parte del codice 01.01 “attività nel campo della recitazione”.
  • Si rientra nel codice 90.01.09 “altre rappresentazioni artistiche”, se ci si occupa di gestire rappresentazioni artistiche di vario genere come concerti, attività di gruppi, DJ, ballerini e modelle, ecc.
  • Per il restauro finalizzato alla conservazione di opere d’arte, il codice adatto è 90.03.02 relativo appunto ad “attività di conservazione e restauro di opere d’arte”.
artista
Artista di strada

Cosa fa chi svolge attività artistiche

Ecco cosa fa chi svolge attività artistiche: l’artista è colui che esprime la sua arte in maniera personale e interpretativa, tramite la realizzazione di un oggetto, prodotto o servizio. Lo scopo è principalmente tramandare e trasmettere bellezza su qualcosa apparentemente di superflua importanza.

Ma mi piace ricordare che nel passato, gli artisti erano allievi nelle botteghe di esperti artigiani, dai quali imparavano i trucchi del mestiere. Gli aspiranti artisti facevano la gavetta per poter poi diventare dei professionisti nel loro settore. Sebbene il fulcro del lavoro potesse e possa tutt’ora essere lo stesso, la differenza tra le due tipologie di mestiere era ed è ancora la seguente:

  • L’artista crea un’opera d’arte seguendo un processo di realizzazione. Come per esempio tramite un quadro, con l’intento di trasmettere bellezza ed esprimere le proprie capacità e intenzioni interpretative. Senza nessun apparente scopo finalizzato a rispondere ad una esigenza di primaria importanza.
  • L’artigiano, per esempio il fornaio, realizza un prodotto. Segue uno processo produttivo che ne definisce le caratteristiche. Solo con lo scopo di realizzarlo per soddisfare un bisogno/servizio necessario alla comunità/alle persone.

Andando oltre al mero significato dei termini, ritengo che l’artista sia quel professionista che sa mettere amore, impegno, tecnica e capacità, bellezza e gusto in qualsiasi cosa faccia.

Oramai anche il bisogno di sentirci appagati grazie ad un oggetto creato per pura estetica, può essere un bisogno primario.

Per gli artisti che dipingono su vetro in rilievo con colori di qualità
Set di 3 tubetti di colore nero, oro, argento della linea Pébéo per decorare porcellana, ceramica, vetro, legno.

L’artista pittore, prenderà la sua tela ma non si limiterà a disegnare e dipingere, ispirato, il suo soggetto. Esprimerà le sue doti artistiche guidato anche delle sue competenze tecniche, nonché conoscenze specifiche sui suoi materiali e attrezzi, che padroneggia con capacità artigiana.

L’artigiano panettiere è un artista, perché conosce le migliori tecniche di lavorazione per farina, acqua e lievito. Darà la sua personale interpretazione producendo varie tipologie di pane, né interpreterà anche la soggettiva bellezza creando forme diverse tra loro per attirare i suoi clienti.

I requisiti per fare l’artista

Non è semplice definire i requisiti per fare l’artista, perché i motivi che lo impediscono sono gli stessi per i quali non trova definizione come professionista. Ma è bene specificare che un artista è tale quando svolge la sua attività in modo continuativo per la maggior parte del tempo e non in modo saltuario. Quando il suo lavoro rientra nelle macro-categorie designate dai codici ATECO sopra elencati.

Un artista può essere un lavoratore autonomo se rientra “nell’esercizio di arti e professioni” regolamentate dall’articolo 53 del Testo Unico delle imposte dei redditi, oppure un libero professionista se sviluppa la sua attività offrendo le sue capacità artistiche e intellettuali.

artista chi è cosa fa i requisiti
Gli artisti e i loro strumenti per creare arte

L’artista, diversamente dall’artigiano, non ha nessun obbligo di iscrizione ad un albo professionale specifico perché non esiste niente di riconosciuto, se non per rare categorie. La partita IVA di un artista può essere gestita in regime forfettario, con obbligo ovviamente di iscrizione all’INPS e alla gestione separata (nel caso in cui non ci sia una cassa previdenziale per il suo settore specifico).

Come per altri professionisti che si avvalgono di questo tipo di regime, ci sono delle verifiche da fare per avere la certezza di poterci rientrare senza problemi di alcun tipo. Per questo motivo, affidarsi a commercialisti ed esperti del settore è di certo la mossa giusta per capire quale sia la strada migliore da percorre.

Complicato da decifrare o no, essere un artista è in qualche modo una vocazione. Abbiamo visto come un artista potrebbe essere benissimo un artigiano anche se in realtà non sempre trova la giusta collocazione.

Ho ritenuto importante descrivere ciò che conosco riguardo a questo mondo che tanto mi affascina e che in qualche modo mi appartiene. Le distinzioni a volte è necessario farle. A volte invece è bene sottolineare come ci sia un filo logico e comune su certe attività che hanno tanto da dare e da far scoprire alle persone. Sei d’accordo con me?

Claudia D.

Libera professionista, sono web writer e content creator, realizzo contenuti ottimizzati e personalizzati per siti e social. Da artigiana del riciclo, mi impegno a far conoscere anche il valore del riutilizzo e del riciclo di materiali, mostrando insolite soluzioni. Propongo lanterne, album scrap, decorazioni, bomboniere e oggetti personalizzati in una versione  più green ed ecosostenibile possibile. Do valore al fatto a mano, ideando oggetti originali e simbolici che rappresentano i tuoi desideri. Qui sono una blogger e scrivo di artigianato, giardinaggio, homedecor e libri. Con passione e competenza, trasmetto la mia personale visione ed esperienza delle cose. Ne LeROSA community sono coordinatrice delle artigiane, con lo scopo di creare una grande rete nazionale. Aiuto le piccole attività locali, ma non solo, a migliorare la propria dimensione nel web.

    Vuoi contattare ?

    Scrivi un messaggio alla redazione LeROSA

    Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali di vendita e dell'informativa sulla privacy e di prestare il consenso al Trattamento dei miei dati personali

    Iscriviti alla Newsletter

    oppure scrivi lerosadigiulia@gmail.com