Moda curvy: consigli di stile per valorizzare le forme

In questo articolo troverai trucchi utili e consigli di stile mirati, per valorizzare le tue forme curvy negli outifts, per risultare alla moda, essere affascinanti e stare allo stesso tempo comode. Non esiste uno standard stereotipato di forma di bellezza.

Per quanto nella produzione industriale di abbigliamento ci sono delle macro-categorie, ogni fisico è diverso e ha delle particolarità differenti da un altro.

Ogni donna è unica nelle forme e nelle proporzioni. Lo stile e l’eleganza non dipendono dalla taglia che si indossa ma da cosa si indossa e come.
Il segreto principale nella buona riuscita di un outfit è sicuramente quello di sentirsi a proprio agio con gli abiti scelti e bene con se stesse.

Minimizzare i difetti e valorizzare i pregi è fondamentale in ogni forma e taglia. Volerlo fare non significa non piacersi, anzi, scegliere degli abiti adatti alle proprie forme e vedersi belle rafforza l’autostima. In ogni caso mostra le parti del corpo che ami maggiormente, che sia un bel seno o delle belle caviglie sottili.

Particolare attenzione deve essere data al corretto taglio di capelli e ad un buon make-up, adatto al viso e alla carnagione. Non è tanto importante la taglia o il peso, quanto il risultato finale estetico. (La bellezza salverà il mondo – Dostoevskij).

Curvy, my body my rules

Curvy, my body my rules

Definizione di curvy

La parola curvy deriva dall’inglese curve, che con l’aggiunta della y diventa curvy, un altro sostantivo che in italiano significa formosa o prosperosa.

Quindi questa parola non ha una connotazione negativa e non significa “grasso” ma sta ad indicare donne che hanno curve accentuate.

Anche se con il termine curvy viene spesso identificata una taglia maggiore della 46, anche una 42 può essere curvy se ha una notevole differenza fra la vita e il bacino e torace.

Colori

Il nero sappiamo tutte che è il colore che snellisce per eccellenza. Contrariamente a quanto molto spesso si pensa il nero non sta bene a tutte, quindi vediamo di seguito quale altro colore può essere utilizzato per ottenere un “effetto snellente”.

lerosa next banner

Il blu, in tutte le sue sfumature più scure; il bordeaux, un colore elegante e sensuale; mix di colori scuri che assottigliano molto; il marrone scuro; il color vinaccia; lo smeraldo scuro; il grigio scuro; l’amaranto e il rosso vino.

Per utilizzare i colori più chiari il trucco sta nella loro collocazione, devi posizionarli in modo strategico su quelle parti che vuoi snellire. La tinta unita è spesso la scelta migliore, vestirsi monocolore camuffa molto bene le rotondità. Altrimenti si può optare per abiti che abbiano la parte centrale in verticale più scura della parte dei fianchi.

Per seguire la moda o sfoggiare anche fantasie o figure geometriche, per un fisico curvy è meglio preferire disegni di media grandezza, non troppo piccoli o troppo grandi.

Bisogna prestare attenzione che le stampe non formino linee orizzontali soprattutto nell’orlo. Via libera alle righe verticali. Ora che abbiamo visto quali sono i colori che più snelliscono, tieni presente che spesso possiamo indossare tranquillamente anche colori più chiari e accesi ed essere bellissime!

Curvy, abito verde vita alta

Tessuti

CURVY
Un libro che racconta cosa significa essere curvy e insegna ad amarsi, accettarsi e valorizzare il proprio stile curvy al meglio

I tessuti migliori da indossare per una forma curvy sono quelli scivolati, che seguono il corpo senza stringere. Scegliete tessuti che non segnano troppo la figura, che non sono troppo rigidi e che non si gonfiano. Via libera per i tessuti come la seta, il raso, la viscosa e il jersey poco elastico di media pesantezza.

Buona anche la lana di peso medio o leggero, come quella delle maglie primaverili. Ottimi anche i tessuti misti, come cotone e viscosa.

Sconsigliato il puro cotone delle T-shirt che non scivola e tende a riempire la figura. Da lasciar perdere sono anche le lane e altri tessuti troppo grossi.

Un tessuto fantastico per la moda curvy è lo scuba o simili. Questo tessuto sostiene bene le forme ed è leggermente elasticizzato così da non infagottare la figura, è perfetto per le jumpsuit invernali. Per la jumpsuit primaverili o autunnali va bene il misto cotone con viscosa.

Jumpsuit moda curvy

Capi di abbigliamento

La moda femminile propone spesso molte varianti, ma tu scegli abiti che abbiano delle forme! Facciamocene una ragione, se indossiamo abiti informi il risultato sarà una silhouette informe! Indossare abiti troppo larghi non aiuta la figura di una donna curvy.

In linea di massima le forme che sono più adatte per un fisico prosperoso sono quelle che seguono morbide le linee e armonizzano le proporzioni. Ottimi i capi sciancrati (che si assottigliano a livello della vita) che richiamano la forma a clessidra. Scegli abiti che abbiano delle buone pence a livello del seno e della vita, che sagomano le forme senza stringere.

I modelli migliori per i pantaloni e gonne sono quelli a vita alta, slanciano molto; lascia perdere la vita bassa.

Lo scollo più adatto ad un fisici curvy è quello a “V”, allunga la figura e rende anche sensuali. Evita lo scollo a barchetta o tondo.

Per accentuare la vita usa abiti con scolli a “V” incrociati (cache-chour) e cappotti avvitati, quelli che si chiudono con la cintura e il tessuto si avvita un po’. Vanno bene anche gli abiti stile anni ’50 se la pancia non è molto prominente, altrimenti meglio optare per abiti stile impero. Ottimi anche gli abiti portafoglio e quelli allacciati dietro all’altezza della vita.

 

Moda Curvy Abito Cache-coeur
Abito moda curvy di viscosa a portafoglio.

Come camuffare la pancia

Pancia e rotolini del girovita rappresentano molto spesso un cruccio estetico per tantissime donne, curvy e non.

Nonostante un po’ di pancetta faccia parte della silhouette femminile, molte donne vogliono nasconderla a tutti i costi, anche se è appena visibile.

Per camuffare la pancia prominente usa tessuti morbidi non troppo fini o elasticizzati, che cadono morbidi sulla figura, non troppo larghi o aderenti.

Per le bluse a vita alta potere optare per un volant nell’orlo, è un ottimo modo per ottenere un grande risultato.

Moda curvy, blusa fantasia
Moda Curvy, blusa fantasia

Potete indossare anche abiti con colori più scuri nella zona vita. Tagli asimmetrici e bicolori diagonali camuffano molto bene.

Utilizzate anche abiti con la vita alta o a stile impero. Uno stile infallibile per distogliere completamente l’attenzione dalla zona della pancia è quello di utilizzare una abito scuro e un capo spalla colorato.

A meno che non abbiate una blusa adatta (come quella con il volant nell’orlo), non create stacchi di colore fra il top e il pantalone.

Il top che si ferma a livello della pancia la mette in risalto. Vanno bene i top lunghi e le giacchette corte o lunghe. I top più corti e morbidi con scollo a “V”, si possono usare con una giacca più lunga e gonna o pantaloni.

Top con pantalone e giacca
Top con pantalone e giacca

Cosce e polpacci più grossi

Da evitare i jeans skinny, meglio scegliere un modello abbastanza standard che contenga l’elastan nella composizione del tessuto, che aiuta a modellare.

Sono consigliati i pantaloni diritti o a palazzo, di tessuto morbido o anche leggermente larghi in fondo.

Se sei abbastanza alta (anche facendoti aiutare dai tacchi) puoi utilizzare anche i pantaloni a zampa anni ’70. Sconsigliate le minigonne, meglio gonne con taglio ad A, lunghe o al massimo sotto al polpaccio se la caviglia è sottile.

Fianchi più larghi

Anche i fianchi larghi sono sinonimo di sensualità femminile, ma se cerchi di camuffarli un po’ ecco qualche consiglio. Quando acquisti maglioni, top o bluse fai attenzione che finiscano al di sopra o al di sotto della zona più larga dei fianchi. Usa pantaloni diritti o con taglio leggermente largo in fondo.

I pantaloni palazzo con righe verticali sono davvero l’ideale per rendere più fini i fianchi e allungare le gambe, così come il pantalone gessato a tubo o largo in fondo. Puoi usare morbide gonne a campana midi o lunghe con la vita segnata bene.

Gli abiti con gonna a campana o dalla forma a trapezio sono i più adatti, anche mini che mostrino delle belle gambe. Puoi usare anche maglioni abito e maxi maglioni. In generale sposta l’attenzione verso la vita e le spalle. Se il tuo busto è snello puoi usare anche arricciature e volants nella parte alta, se invece hai il seno prosperoso mettilo in evidenza con un buon reggiseno e una maglia magari scollata.

Evita di usare tasche laterali e fantasie troppo grosse o vivaci nella parte inferiore del corpo.

Seno abbondante

Il seno prosperoso è il sogno di molte, ma rappresenta una sfida quotidiana per la buona riuscita dell’outfit e la comodità nei movimenti. E’ sottinteso che è necessario un ottimo reggiseno, che regga bene, con le spalline larghe e una buona fascia sotto al seno.

Se vuoi riequilibrare le proporzioni devi assolutamente far risaltare la vita. Camicie e magliette accollate accentuano la grandezza del seno, è preferibile utilizzare scolli a “V” o aprire qualche bottone. Anche lo scollo a cuore è adatto. Sul busto puoi usare linee verticali e tessuti morbidi, non larghi. Anche una gonna dalla forma ad A può aiutare a bilanciare le proporzioni. Sconsigliate le maniche a sbuffo e i volants. Monospalla e asimmetrie vanno bene.

L’intimo consigliato

Intimo shaping, quello che modella e sostiene. La biancheria intima fa la differenze in ogni outifit, così come i tacchi quando li mettete.

Consiglio di avere magari un abito in meno ma una giusta guaina in più. Indispensabili per le forme curvy sono le culotte, anche quella a vita alta fin sotto il seno, appiattiscono la pancia e i rotolini nella vita. Scegliete la taglia giusta di reggiseno che lo contengano tutto e che lo sostengano bene.

Ci sono anche delle canottiere in tessuto speciale di microfibra che sono contenitive.

 

Le scarpe adatte

Tacchi, tacchi, tacchi. Niente slancia di più di un bel tacco. Questo non significa che debba necessariamente essere a spillo, anche più largo va bene.

Ci viene in aiuto anche il plateau che oramai è accettato nei capi più alla moda. Compriamo alza-talloni da inserire nelle scarpe più basse o sportive e scordiamoci le ballerine.

Sotto la gonna si indossa una decolleté senza cinturino alla caviglia, oppure uno stivale appena sotto o sopra al ginocchio, molto sconsigliato il tronchetto.

 

 

Questi erano i principali e più importanti consigli utili per gli outfit di moda curvy, per valorizzare le forme e risultare estetiche.

Per altre dritte e trucchetti o se ti piacerebbe avere una consulenza personalizzata, contattami.

Carriereit_Banner_01
Pin
0 Condivisioni

1 commento su “Moda curvy: consigli di stile per valorizzare le forme”

  1. Pingback: Curvy: consigli di stile per valorizzarti – Paula Elena Liguori

I commenti sono chiusi.