Weekend a Sorrento cosa vedere, cosa mangiare e dove dormire

Tutto il mondo sa che Sorrento è uno dei luoghi ricchi di magia della Campania, ma quali sono le cose assolutamente da vedere in questa bella città, conosciuta come la “porta di accesso alla Costiera Amalfitana“?

Situata lungo la baia di Napoli, con il Vesuvio che si staglia davanti, Sorrento è una base perfetta per esplorare questa bellissima parte della costa italiana. Siamo nella città nota per i suoi limoni di grandi dimensioni e per la celebre bevanda al limoncello, ma oltre a queste particolarità, Sorrento ha molto da offrire ai visitatori e alle famiglie. 

Se stai programmando il tuo primo viaggio a Sorrento, consiglio vivamente di prenotare un giro turistico organizzato all’arrivo, perché questi tour in genere mostrano le principali attrazioni in breve tempo, e potrai farti un’idea sulle cose che vorrai poi visitare in maniera più approfondita.

Sorrento è facile da esplorare, la cosa più rilassante è passeggiare per le stradine del centro, ricche di bellezze architettoniche e di negozietti colorati. Scommetto che non potrai trattenerti dal portarti a casa qualche souvenir scegliendo tra i tanti articoli in pelle, capi di abbigliamento e liquori tipici che incontrerai praticamente ovunque.

Scommetto anche che non avrai mai visto dei limoni così grandi e soprattutto così tanti prodotti al limone tutti insieme: dalle caramelle al sapone fino ai biscotti, e naturalmente bottiglie di limoncello di tutte le dimensioni e altri liquori affini.

Tra le cose da vedere a Sorrento, molto importanti sono i due porti turistici. Il porto di Marina Grande è puntellato da ristorantini, negozi e case colorate. Questo angolo di Sorrento è uno dei posti migliori per mangiare pesce fresco, ed è bello perché ha conservato il suo fascino rustico di villaggio, dove si incontrano i pescatori che portano il pesce appena pescato o puliscono le loro barche.

Marina Piccola invece è il principale snodo del trasporto marittimo di Sorrento, qui c’è l’imbarco dei traghetti e aliscafi per Capri, Napoli e altre città della Costiera Amalfitana. 

Cosa vedere in vacanza a Sorrento

Se hai qualche giorno a disposizione e cerchi più indicazioni sulle cose da vedere a Sorrento, il mio consiglio è quello di dedicarti anche all’esplorazione dei dintorni, visto che questo è un punto strategico dal quale partire per visitare il meglio della Campania.

Vi sono tante gite di un giorno davvero imperdibili e facili da fare, vediamole insieme.

Costiera Amalfitana

Il giro della Costiera Amalfitana da Sorrento è una delle migliori gite di un giorno assolutamente da fare. Si possono facilmente visitare Positano e Amalfi, e vi sono tanti tour organizzati in loco da agenzie e operatori del turismo, ma se farlo in autonomia non è complicato. Se non hai l’auto, puoi tranquillamente usufruire degli autobus SITA.

Amalfi e Positano ti assorbiranno completamente con i loro colori forti e i profumi inebrianti. Perdersi nel dedalo di stradine è la migliore opzione per scoprirne la vera bellezza. Entrambe le cittadine hanno una spiaggia dove potersi rilassare e magari pranzare prima di riprendere il giro.

Pompei

Correva l’anno 79 d.C. quando la potente eruzione del monte Vesuvio seppellì l’antica città di Pompei, rivelando inaspettatamente la sua natura di vulcano, fino ad allora ignorata.

Oggi i resti di quella comunità fanno parte del sito archeologico più visitato al mondo. L’azione delle ceneri vulcaniche paradossalmente ha permesso una buona conservazione delle rovine, e tutto quello che c’è da vedere è realmente molto interessante.

Si tratta di un sito dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, ed è facilmente raggiungibile in 20 minuti tramite un treno diretto da Sorrento. Il mio consiglio è di prenotare in anticipo un tour guidato, anche perché l’area è veramente molto grande. 

Capri

L‘isola di Capri si raggiunge in soli 25 minuti di traghetto da Sorrento. Questa incantevole isola conosciuta anche come l’Isola Blu o l’Isola Azzurra, dal colore delle acque circostanti, offre scorci straordinari ed escursioni imperdibili, anche se risulta molto affollata, soprattutto durante i mesi più caldi. I visitatori possono esplorare le città di Capri e di Anacapri, che sono ricche di attrattive e magari optare per soggiorni più lunghi.

Se oltre alle gite di una o più giorni hai voglia di fare un’esperienza che ti lasci qualcosa di più su questo territorio, potresti ad esempio provare a frequentare una o più lezioni di cucina o di pizza. L’offerta è molto vasta e non avrai problemi a trovare un corso veloce da fare in giro per Sorrento.

Altra esperienza interessante e divertente potrebbe essere quella di imparare a fare il gelato. Ci sono alcune pasticcerie che propongono lezioni della durata di 45 minuti sulla preparazione del gelato artigianale, a cui si aggiunge la relativa degustazione. Niente di meglio per chi ama i dolci.

Ancora, altra esperienza che consiglio è quella di visitare una casa in campagna o un agriturismo. Vi sono tante strutture immerse nel verde e colorate dalle limonaie lungo la costa d’Amalfi. Se pensi di avere abbastanza tempo a disposizione pensaci seriamente. Vi sono delle strutture del XIX secolo da visitare che sono davvero belle dove potrai fare ottime degustazioni di cibo tipico, vino e limoncello.

Infine, un’altra escursione che consiglio è quella al Bastione di Porta Parsano. Sorrento ha una lunga storia di attacchi subiti, e non c’è da meravigliarsi che siano state erette delle mura difensive e torri d’avvistamento.  In questo sito è possibile vedere alcuni resti di mura storiche, l’ingresso è gratuito e vi si accede da Via Antonino Sersale.

Cosa mangiare a Sorrento

Andare alla scoperta di Sorrento significa anche prepararsi ad assaggiare delle cose buonissime. Qui troverai il paradiso in tavola tra piatti tipici, pizze, gelati artigianali e fantastici dessert al limone, ma non solo. 

La cucina di pesce impera un po’ dappertutto, ma non puoi venire qui, in questo luogo dalla cultura culinaria così ricca e radicata e non mangiare almeno un piatto di gnocchi alla sorrentina

Dall’impasto ricco che associa la farina di semola alle patate, si ricavano questi golosi gnocchetti che poi andranno conditi con un sugo di pomodoro fresco e leggero, e una pioggia di mozzarella sminuzzata e filante. La preparazione più gustosa prevede l’utilizzo di terrine di coccio per un passaggio in forno prima della presentazione a tavola. Una vera goduria.

Banner Bloginrete LeROSA

Altra preparazione tipica è la Delizia al Limone. Diffusa un po’ in tutta la zona costiera, isole comprese, questo dessert fresco e profumato nasce nel 1978 e consiste in una torta di Pan di Spagna bagnato con sciroppo di limoncello. La farcia e la copertura sono di crema a base di limone. In tutte le pasticcerie e i ristoranti di Sorrento troverai facilmente le Delizie al Limone in mono porzione, così da poterne mangiare in ogni momento senza problemi.

Sorrento dove dormire

Sulle colline di Sorrento, immersa tra uliveti e agrumeti e affacciati sul mare e sul Vesuvio, sorge la Maison Relais Palazzo del Barone.

Relais Palazzo del Barone è una dimora con giardino e piscina che guarda il golfo di Sorrento, finemente arredata con eleganti complementi che omaggiano l’incontro tra Sicilia e Campania attraverso i loro simboli.

Ogni camera ha una sua personalità ed è curata in ogni dettaglio. Comodi letti, ceramiche vietresi colorate, e tutti i comfort necessari a rendere ogni soggiorno indimenticabie.

Nei pressi della piscina vi è un giardino mediterraneo, un orto, uno spazio che comprende un forno a legna dove imparare a fare la pizza napoletana, e un sentiero che porta fino in centro e prosegue verso il celebre Bagno Regina Giovanna. In questo splendido scorcio della penisola sorrentina non potevano mancare le coltivazioni dei caratteristici limoni di Sorrento IGP, che rendono ancora più magiche le passeggiate e il soggiorno stesso.

Il Relais inoltre mette a disposizione un servizio navetta, per agevolare gli spostamenti e dare la possibilità agli ospiti di lasciare l’auto propria nel garage della struttura. La prima colazione comprende una serie di delizie locali fresche di giornate, e per chi lo desidera, c’è la possibilità di prendere parte alle cooking class organizzate dai proprietari stessi.

Se stai programmando un weekend a Sorrento ti suggerisco inoltre di daune un’occhiata anche agli altri miei consigli per Viaggiare in Campania.

0 Condivisioni