Come proteggere la pelle dai raggi solari

Sapere come proteggere la pelle dai raggi solari vuol dire rallentare l’invecchiamento e tutelare la nostra salute.

In questo articolo ti spiego tutto quello che devi fare per avere una pelle meravigliosa a ogni età.

Troverai:

  • come preparare la pelle;
  • come idratare la pelle;
  • l’alimentazione per l’abbronzatura;
  • i tipi di protezione sulle creme.

I fattori esterni che causano danni alla nostra pelle sono molteplici, ma i raggi solari sono forse quelli più insidiosi perché stimolano i radicali liberi che distruggono il collagene, l’impalcatura della nostra pelle.

Anche se non siamo sempre molto attenti a usare le accortezze dovute, dovremmo ricordare che la pelle ha memoria e che una bruciatura presa in giovane età può diventare una pelle con più rughe o più macchie in età matura. Per non parlare del rischio  di melanoma, tumore della pelle, che dovremmo con tutte le nostre forze scongiurare.

Tutti dobbiamo proteggere la nostra pelle, seguendo magari le indicazioni date in base al nostro fototipo.

Banner Bloginrete LeROSA

Il fototipo è una classificazione che stabilisce la quantità di melanina presente nella nostra pelle. Si parte dal fototipo I che corrisponde a chi ha la pelle lattea fino al fototipo VI che è quello  delle persone di colore. Nel mezzo ci sono tutte le altre gradazioni.

Va da sé che chi ha la pelle più chiara deve avere più accorgimenti di chi ha la pelle scura, ma tutti dobbiamo proteggerla se vogliamo evitare l’accelerazione dell’invecchiamento, soprattutto sul viso.

Prevenire i danni causati dai raggi solari non vuol dire soltanto utilizzare creme protettive, la pelle deve essere preparata, vediamo come.

 

Preparare la pelle

È molto importante preparare la pelle prima dell’esposizione ai raggi solari, dovremmo iniziare almeno 1/2 mesi prima delle nostre vacanze al mare o in montagna.

Preparare la pelle vuol dire:

  • rinforzante le difese della pelle, stimolando cioè la melanina;
  • evitare l’invecchiamento dovuto al processo ossidativo con gli antiossidanti.

Possiamo avere questi benefici con l’assunzione di integratori alimentari. Dovremmo scegliere due tipi di integratori, quelli che aiutano la produzione di melanina e quelli che contengono antiossidanti.

La melanina favorisce l’abbronzatura e fa da schermo naturale contro gli eritemi e le scottature, potremmo definirla il nostro schermo naturale. Più melanina abbiamo a disposizione sulla nostra pelle, minore sarà il rischio di danni.

Gli integratori che stimolano la produzione di melanina sono i carotenoidi. Il beta-carotene oltre alla melanina stimola anche la produzione di collagene, che è fondamentale per il tono della nostra pelle.

Per proteggere la pelle abbiamo bisogno degli antiossidanti, come luteina e licopene che contrastano la formazione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Dopo un lungo periodo lontani dalle esposizioni ai raggi solari, dovremmo preparare la nostra pelle anche se le nostre vacanze saranno in campagna o in una città d’arte. È utile ricordare che i raggi UV passano anche attraverso le nuvole e che la pelle del nostro viso è sempre scoperta.

Ci sono prodotti per il make-up e creme che contengono anche il fattore di protezione, non sarebbe sbagliato scegliere proprio quelli. Nella preparazione della pelle dovremmo includere lo scrub corpo che ci serve per togliere tutte le cellule morte, in modo da rendere più facile l’idratazione. Lo scrub si avvale di prodotti granulosi come zucchero, sale, o caffè per un effetto esfoliante e, con gli ultimi due, anche per una azione anti cellulite.

Ci sono in commercio diversi prodotti eccellenti come:

  • Talasso scrub di Collistar, con oli essenziali, sale marino e adatto a tutti i tipi di pelle;
  •  Shea Sugar scrub di Tree Hut con zucchero, idrata la pelle profondamente ed è molto delicato.

Lo scrub corpo può essere fatto una volta alla settimana su pelle integra.

Per il viso è consigliato il gommage che utilizza micro-granuli che rispettano la pelle delicata di questa zona del corpo. Il mio consiglio per il viso è quello di fare il trattamento in un centro estetico di fiducia.

 

Idratare la pelle

L’idratazione della pelle ha una importanza fondamentale per la sua salute.

Nutrire e idratare il nostro  corpo con una buona crema, anche dopo avere fatto uno scrub, ci permette di avere una pelle più sana e giovane. Ricordiamo che la secchezza della pelle favorisce il suo invecchiamento.

Una buona idratazione permette alla pelle di mantenere l’acqua al suo interno, rendendola così più elastica.

Sarebbe buona regola utilizzare la crema idratante anche la sera prima di andare a letto, durante la notte la pelle del nostro corpo sarà in grado di ricevere tutte le sostanze nutrienti di cui ha bisogno come:

  • acido ialuronico;
  • vitamine;
  • collagene.

Alcune delle creme migliori per idratare la nostra pelle sono:

  • Moisturising cream di Cetaphil è ottima per il suo rapporto qualità-prezzo. Altamente idratante, si assorbe facilmente e anche se la sua texture è corposa si stende bene.
  • Body Hidra+ di Lierac è una ottima crema fluida con un grande potere idratante e delle proprietà rimpolpanti. Contiene acido ialuronico, si assorbe facilmente e mantiene a lungo l’idratazione.
  • Crema Fondente Sublime di Collistar, meravigliosa sensazione sulla pelle data dal burro di Karatè, ricca di vitamina E, si assorbe facilmente e con un grosso potere nutriente.
Offerta
Una delle creme di cui vi ho parlato qui sopra
Effetto lenitivo, re-idrata la pelle, ripristina il film idrolipidico cutaneo, indicato per pelli secche e molto secche

Per quanto riguarda il viso è più semplice, perché solitamente siamo abituate alla sua idratazione. Possiamo continuare con il siero e le creme che ci piacciono, ricordando che i retinoidi non vanno utilizzati prima dell’esposizione al sole perché potrebbero favorire la formazione di macchie scure.

Alimentazione per l’abbronzatura

Per proteggere la pelle dai raggi solari un ruolo importantissimo è svolto dall’alimentazione. Questa ci permette di introdurre le vitamine e gli elementi che ci aiutano a stimolare la melanina  e quelli che combattono l’ossidazione.

Il primo nutrimento è l’acqua: da bere in grande quantità (almeno 2 litri) per mantenere l’idratazione cutanea. Contengono tanta acqua anche lattuga, sedano e cetrioli.

Come antiossidante abbiamo il licopene e la luteina che troviamo nella frutta e nella verdura di colore rosso. Gli antiossidanti combattono i radicali liberi che sono stimolati dai raggi solari e che sono le cause dell’invecchiamento della pelle.

Quindi possiamo mangiare a volontà: peperoni, pomodori, anguria, fragole e ciliegie.

Per la melanina scegliamo il betacarotene, contenuto in frutta e verdura dal colore arancione: albicocche, melone, carote.

Anche le verdure a foglia verde contengono carotenoidi come spinaci, rucola e broccoli.

È in oltre importante assumere pesce, mandorle, nocciole e olio di oliva perché ricchi di Omega 3, che rendono la pelle elastica e sono degli ottimi antiossidanti.

Come vedete la natura ci viene in aiuto, più o meno tutti gli alimenti che troviamo in grande quantità durante l’estate sono in grado di aiutarci a proteggere la nostra pelle.

alimentazione per l'abbronzatura

Tipi di protezione sulle creme

Infine parliamo della cosa forse più importante: proteggere la pelle con le creme solari.

La crema solare ci offre uno schermo protettivo in base al suo SPF (fattore di protezione solare), il suo valore da 6 a 50 ci indica il potere di bloccare i raggi solari.

È molto importante scegliere il prodotto e la protezione in base al proprio fototipo. Questo caratterizza il nostro colore di pelle che va da quella chiarissima, che si abbronza difficilmente, a quella scurissima delle persone di colore.

Viene consigliato di utilizzare creme con protezione non inferiore a 15 anche se abbiamo la carnagione scura, perché oltre a schermare i raggi UVA che sono i responsabili dell’invecchiamento della pelle, dobbiamo cercare di limitare quelli UVB  che possono causare i melanomi, i tumori della pelle.

Per questo motivo molte creme hanno l’indicazione: ad ampio spettro, proprio perché cercano di schermare la cute da entrambi i tipi di radiazioni.

Dobbiamo tenere bene in mente che la crema solare non è in grado di proteggerci se non usiamo il buonsenso, che vuol dire:

  • evitare l’esposizione ai raggi solare nelle ore più calde (quelle centrali della giornata);
  • ripetere l’utilizzo della crema ogni 2/3 ore e assolutamente dopo un bagno;
  • spalmare la crema anche nelle giornate nuvolose, i raggi ultravioletti attraversano le nuvole;
  • iniziare con gradualità, l’abbronzatura presa lentamente dura più a lungo.

Se utilizziamo tutti gli accorgimenti menzionati avremo soltanto i benefici dell’esposizione al sole, a cominciare da un colorito più sano.

Troppo spesso siamo costretti a parlare dei danni perché non viene usata cautela, ma il sole è nostro amico:

  • nella cura di alcune patologie della pelle come l’acne e la psoriasi;
  • nelle patologie dell’apparato scheletrico come l’artrite reumatoide e l’osteoporosi;
  • aiuta il sistema immunitario;
  • favorisce il buonumore.

Se avete voglia di contattarmi, chiedermi un consiglio, propormi prodotti da provare e promuovere perché di valore, io sono qui, vi basta contattarmi ai riferimenti riportati qui sotto, nello spazio author di questo fantastico blog che mi ospita. Io vi aspetto!

0 Condivisioni