Natale in Liguria, le più belle tradizioni

Quando pensiamo al Natale, di solito la prima immagine che ci viene in mente è quella di borghi di montagna, vette innevate e verdi abeti.
Certo, ma avete mai pensato a come può essere altrettanto bello e suggestivo il Natale al mare?
Il Natale in Liguria è ricco di poesia, colori, luci e calore, tradizioni e gioia.

Mercatini

Inizio a raccontarvi il Natale in Liguria con uno sguardo ai tipici e imperdibili mercatini che impreziosiscono le piazze e le vie di borghi e città liguri nel periodo più magico dell’anno.

Rapallo, una delle perle della Riviera di Levante, si trasforma nella “Capitale del Natale” in Liguria e diventa la “Casa al mare” di Babbo Natale.

A fare da cornice a una vivace atmosfera di festa tra incontri con Babbo Natale e i suoi elfi, spettacoli, musica e presepi, gli imperdibili mercatini di Via Magenta dove lasciarsi incantare da esclusive idee regalo, dolciumi e artigianato.

Sempre a Levante, non più sul mare ma incastonati nel verde del Parco Naturale dell’Antola, stupendi sono i classici mercatini di Natale nel borgo di Torriglia.

Un’atmosfera unica, resa ancora più coinvolgente dal sapore genuino di Torriglia e dalle bancarelle di artigianato locale e prodotti tipici come i golosi “Canestrelletti di Torriglia“.

Pittoresco è anche il Mercatino di Santo Stefano d’Aveto, nell’entroterra della Riviera di Levante, a circa 1000 metri di altitudine.
Inaugurati nel 2008, i mercatini sono ospitati all’interno del Castello e permettono di trovare le specialità culinarie della Val d’Aveto e originale oggetti di artigianato ligure.

Diamo ora uno sguardo ai numerosi mercatini che impreziosiscono il centro storico di Genova a partire dal tradizionale Mercatino di San Nicola che, ormai da più di 30 edizioni, viene inaugurato l’8 dicembre e spicca fino al 23 in Piazza Piccapietra con stand di artigianato e specialità gastronomiche.

Ancora, la manifestazione Natalidea veste a festa il capoluogo con casette che propongono idee regalo e ghiottonerie, ruota panoramica, pista di pattinaggio e l’ascensore panoramico sul Porto Antico.

A Ponente, invece, merita una visita il Mercatino di Loano, con animazione e spettacoli per grandi e piccoli, il villaggio natalizio, prodotti culinari e street food con i prodotti tipici della Liguria e oggettistica in legno, addobbi natalizi, candele e presepi.

Da non perdere anche il Mercatino del Villaggio di Giuele, a Finale Ligure nella verde vallata di Calvisio. Qui, all’interno del villaggio che è un vero e proprio inno al Natale, non mancano le tradizionali e festose bancarelle che espongono artigianato locale e squisite prelibatezze.

Tradizioni e cucina

Il Natale in Liguria iniziava dalla festosa atmosfera dei preparativi della Vigilia con la tradizione di porre sul focolare un grosso ceppo di ulivo che avrebbe continuato a bruciare a Capodanno e fino all’Epifania.
Nel fuoco veniva gettato anche il primo boccone e il primo sorso di vino come rito propiziatorio.
In maniera analoga, in molti centri liguri veniva acceso il falò in piazza la sera della Vigilia come momento di ritrovo e socialità.

Sempre il 24, si facevano le pulizie di casa e si addobbavano le stanze con decorazioni realizzate appendendo a lunghi fili di spago rametti di alloro, ulivo, bacche di ginepro, noci, nocciole e maccheroni.
Le donne preparavano il pandolce, tipico dolce natalizio ligure, un impasto composto di pasta farcita con cedro candito, uvetta, pinoli, zibibbo e acqua di fiori d’arancio.

Il giorno di Natale, arrivavano in tavola piatti della festa come i natalini (lunghe penne lisce) in brodo e i ravioli conditi con il sugo dell’arrosto che cuoce molto lentamente, detti con “u tuccu“.

La portata principale ligure è poi il Capponmagro, terrina di pesce bianco a strati (branzino, cappone, nasello o dentice), cavolfiore, barbabietola, carciofi alternati con gallette e salsa verde al prezzemolo, olive e capperi. Un vero piatto gourmet oggigiorno arricchito con crostacei.

Altro piatto tipico del Natale in Liguria è la Cima genovese, trancio di pancia di vitello cucito a tasca e farcito con un composto di pinoli, formaggio, frattaglie, polpa di vitello, piselli e uova.

Natale in Liguria: cosa fare con i bambini

Il Natale al mare in Liguria con i bambini offre davvero moltissime occasioni di svago e divertimento per tutti i gusti.

Camogli regala tutta la “Magia del Natale” nella cornice del Castello della Dragonara. Tutti i fine settimana, gli elfi e Babbo Natale attendono i più piccoli per giocare insieme e spedire le letterine.

Rapallo, l’ho già accennato, diventa la Capitale del Natale al Mare e offre l’imperdibile occasione di visitare la residenza sul mare di Babbo Natale nella pittoresca cornice del Castello che è simbolo della cittadina.

A Ponente mete da non perdere con i bambini sono invece i Villaggi natalizi di Loano e Finale, nel savonese.

A Loano, spettacolare è la manifestazione “Loano Christmas” con un ricco calendario di proposte sportive, spettacoli, giochi, luci e cori e l’immancabile presenza di Babbo Natale all’interno dei giardini San Josemaria Escrivà.

A Finale, invece, sorprende tutta la famiglia il Villaggio di Giuele, suddiviso in differenti aree con mercatini, pista di pattinaggio e zona gonfiabili.
Il Mondo di Babbo Natale, Magica Land con luna park, spettacoli circensi e di magia, attrazioni per tutte le età: il vero spirito del periodo più magico dell’anno è proprio qui.

0 Condivisioni