Come scegliere il trasportino per il cane?

come scegliere il trasportino per il cane

Imparando a scegliere il trasportino giusto per il cane, troverai uno strumento adatto per permettergli di venire con te ovunque, in totale sicurezza, qualunque sia il mezzo di trasporto utilizzato.

Prima di acquistare il trasportino per il cane, è necessario valutare alcuni aspetti importanti come:

  • il materiale di cui è fatto;
  • la facilità di montaggio, trasporto e pulizia;
  • le dimensioni più adatte al tuo cane.

Per quel che riguarda il materiale, in commercio ne trovi tre:

  • in tela;
  • in plastica;
  • in metallo o alluminio.

La scelta del materiale è basilare, perché ne influenza la resistenza, la possibilità di pulizia e igiene, il peso. Il peso e la maneggevolezza non sono da sottovalutare, soprattutto se dovrai spostarlo spesso da auto a casa e viceversa. Quindi, oltre ad essere comodo o sufficientemente ampio, il trasportino per il tuo cane deve essere anche pratico da gestire per te.

Da questo punto di vista, il trasportino migliore è quello in tela. È costituito da una leggera struttura in plastica rivestito di telo traforato, per facilitare l’aerazione dell’interno. Quando non viene utilizzato per il cane, può essere facilmente richiuso e trasportato in un’apposita custodia, trasformandosi in una comoda valigetta. Lo svantaggio di questo tipo di trasportino è che l’aerazione al suo interno non è ottimale per il cane nei mesi estivi. Un secondo svantaggio è che non è facile da pulire e igienizzare. Soprattutto se dovesse capitare che il cane lo sporchi.

Facilità di igiene e pulizia sono invece un vantaggio del trasportino in plastica. A questa si aggiunge una buona aerazione dell’interno per il cane, garantito dalle ampie griglie che ne costituiscono le pareti. È spesso corredato di un piccolo vano in cui poter riporre il guinzaglio del cane durante il trasporto. E quelli di dimensioni maggiori sono dotati anche di ruote per facilitarne il trasporto. Questo tipo di trasportino ha però lo svantaggio di essere ingombrante da maneggiare e spostare, soprattutto se il tuo cane è di taglia medio grande. È infatti costituito da due parti, una superiore e una inferiore, non smontabili, che si chiudono a incastro l’una sull’altra. A cui viene poi applicata una griglia che funge da porta per permettere l’ingresso e l’uscita del cane.

I trasportini in metallo sono invece le classiche gabbie. Sono quelli esteticamente più brutti e che spesso piacciono meno alle persone, proprio per quel senso di prigione in cui vedono il loro cane. Hanno però il grande vantaggio di garantire un’aerazione ottimale per il cane in qualunque stagione. Sono poi facili da pulire e igienizzare. Lo svantaggio che hanno è quello di essere particolarmente pesanti. Come i trasportini in tela, anche alcuni modelli di metallo possono essere richiusi a valigia, occupando poco spazio, quando non vengono utilizzati.

Quelli in alluminio hanno il vantaggio di essere più leggeri, garantendo anch’essi un’ottima aerazione per il cane e la possibilità di pulizia molto semplice per noi. Possono anche essere realizzati su misura, in base alle esigenze e alle dimensioni del nostro cane e della nostra auto. Hanno però un costo più elevato sia rispetto a quelli di metallo e che quelli di plastica, in particolare se prodotti su misura.

1. Dimensione del cane

Le dimensioni del cane sono quelle che ci permettono di scegliere il trasportino più adatto a lui. In generale è necessario tenere conto di due fattori: il peso e la lunghezza del dorso del cane.

Per quel che riguarda il peso, i vari tipi di trasportini hanno una specifica portata massima che li rende sicuri solo per quei cani che non superano questo valore. Non utilizzare un trasportino se il tuo cane pesa più della portata massima che quel trasportino può sopportare, ne va della sicurezza del tuo cane.

La lunghezza del cane è il fattore che ti permette di scegliere le dimensioni del trasportino. Per garantire comodità e comfort al cane, devi scegliere un trasportino che abbia una lunghezza pari ad almeno la lunghezza del dorso del cane aumentata del 50% della stessa. Ad esempio, se il dorso del tuo cane misura circa 30 cm, il trasportino più adatta a lui sarà quello che ha una lunghezza pari almeno a 45 cm. Quindi 30 cm + il 50% di 30 cm che è pari a 15 cm.

Le dimensioni del trasportino sono giuste se il cane riesce a sdraiarsi comodamente, girarsi e stare seduto o in piedi senza troppe difficoltà.

trasportino adatto in base alla dimensione del cane
Scegli il trasportino in base alla dimensione del cane

Se ti capita di notare insofferenza da parte del tuo cane ogni volta che lo metti nel trasportino, il problema potrebbe essere rappresentato proprio dalle dimensioni troppo ridotte per la sua taglia e non dal fatto di non apprezzare il trasportino in sé. Se il trasportino è troppo piccolo, il cane si sentirà costretto e di conseguenza non è a suo agio. Prima di abbandonare l’idea del trasportino, misura il tuo cane e confronta le sue misure con quelle del suo trasportino. Se vedi che non sono adatte, prova ad acquistare un trasportino di dimensioni adeguate.

Vediamo quali sono le scelte migliori che puoi fare in base alle dimensioni del tuo cane

Taglia piccola

I cani di taglia piccola sono i più fortunati. La scelta del trasportino per loro è molto ampia e varia.

Dati il peso e le dimensioni ridotte, per loro è possibile scegliere i più leggeri e maneggevoli trasportini di tela. Ne puoi trovare di vari tipi. L’elemento più importante da tenere in considerazione per questo tipo di trasportini è l’aerazione, soprattutto per il periodo estivo. Tutti sono provvisti di parti traforate per facilitare il passaggio dell’aria, ma quando fa molto caldo, questi teli non garantiscono un’aerazione ottimale.

Lo stesso concetto vale se scegli uno zaino in cui mettere il cane per passeggiate troppo lunghe e faticose per lui o per spostarti in bicicletta. Anche in questo caso è bene andare a valutare la possibilità di aerazione dello zaino. Senza snobbare i più buffi e meno estetici provvisti di un’apertura da cui il cane può far uscire la testa, in questo caso l’aerazione ottimale è sicuramente garantita. Stesso concetto caratterizza le borse, tipiche per il trasporto dei cani di piccolissima taglia. Anche per queste borse, in genere è previsto che il cane posso tenere la testa fuori dalla borsa. Diventa poi importante assicurare il cane al gancio di cui solitamente borse e zaini sono dotati.

Per i cani di piccola taglia si trovano anche ottime soluzioni tra i trasportini di plastica e di metallo. Meno pratici da portare in giro, ma sicuramente più aerati per il benessere del cane e più facili da igienizzare. Per cani di piccola taglia è possibile optare anche per quei trasportini pensati e progettati per i gatti. Non c’è assolutamente alcuna differenza. Basta rispettare la regola delle dimensioni vista poco sopra.

Taglia media

Per i cani di taglia media è preferibile scegliere un trasportino di plastica oppure di metallo o alluminio. In realtà, ne esistono anche di dimensioni adeguate fatti di tela, ma il peso di un cane di taglia media, potrebbe essere al limite della portata di questi trasportini. In particolare se il cane deve essere spostato stando all’interno del trasportino. Per ovvie ragioni, non esistono borse e zaini adatti a cani di taglia media, per cui i trasportini in tela sono solo quelli rettangolari da posizionare a terra o in auto, ripiegabili in una valigetta quando non utilizzati.

Il trasportino di tela potrebbe essere un’ottima soluzione per chi pratica sport cinofili o partecipa ad esposizioni di bellezza. In questo modo è possibile garantire in qualunque posto si vada, uno spazio sicuro, dedicato esclusivamente al cane, dove lasciarlo tranquillo tra un’attività e l’altra della manifestazione cinofila a cui sta partecipando. Sono leggeri da trasportare per il proprietario e facilmente posizionabili, sia in ambiente esterno che in ambiente interno.

Le soluzioni con trasportini in plastica e in metallo restano comunque le migliori per il cane di taglia media, visto che sono dotati entrambi di ampie griglie laterali che evitano che l’ambiente interno si surriscaldi eccessivamente e garantiscono il ricircolo d’aria. Nei mesi freddi è possibile dotarli di una copertina o di un materassino, per mantenere l’ambiente più caldo e confortevole.

Per il trasportino di metallo è prevista la presenza di una base che può essere rimossa per l’igienizzazione e la pulizia quotidiana. Esistono modelli, sia in metallo che in plastica dotati di un doppio fondo, che permette di mantenere il cane asciutto in caso di incidente pipì da parte del cane, soprattutto se stai lavorando per abituare un cucciolo al trasportino. In questo modo avrai da pulire solo il fondo del trasportino, mentre il cane rimarrà sostanzialmente asciutto e pulito.

Taglia grande

Per i cani di taglia grande, la soluzione migliore è rappresentata dal trasportino di metallo o di acciaio. Esistono anche trasportini in plastica, di dimensioni adatte ad alcuni cani di taglia grande, ma l’ingombro del trasportino stesso e il fatto che non possa essere richiuso in maniera da occupare poco spazio, li rende poco maneggevoli per noi.

Questo tipo di trasportino infatti, quando viene smontato è costituito da due parti. La parte superiore che fa da tetto e la parte inferiore dove alloggia il cane, a cui si aggiunge la griglia che fa da porta di ingresso e uscita. E se ricordi come calcolare la dimensione del trasportino in base alle dimensioni del cane, puoi farti un’idea dell’ingombro delle due parti del trasportino smontato.

I trasportini in metallo. pur essendo più pesanti, possono essere richiusi a valigetta ed essere trasportati più facilmente, nel momento in cui non devono essere utilizzati per il cane. Sono facili da pulire e hanno un ottima aerazione per il benessere del cane.

Come accennato poco sopra, è anche possibile richiedere la realizzazione di un trasportino che vada a soddisfare le esigenze specifiche di cane e proprietario, facendolo fare su misura. Scegliendo l’alluminio come materiale, potrai avere un trasportino che unisce la praticità di essere pulito facilmente, alla leggerezza nel trasporto e al comfort per il tuo cane.

Per i cani di ogni taglia, vale la regola per cui è bene che il cane non sia costretto a restare chiuso nel trasportino per più di 3-4 ore consecutive. Per viaggi lunghi, cerca di prevedere delle soste in cui permettergli di muoversi e sporcare. Se hai bisogno di lasciarlo chiuso in casa all’interno del suo trasportino, ad esempio a seguito di un’operazione o perché è cucciolo e hai paura si faccia male nel momento in cui sei costretta a lasciarlo solo per brevi periodi di tempo, fai sempre in modo di garantirgli la possibilità di uscire regolarmente e di non prolungare la sua permanenza nel trasportino oltre le 3-4 ore. Ti consiglio di non andare oltre le 2 ore per un cucciolo.

Se il tuo cane non conosce il trasportino, ma vuoi che si abitui in vista di futuri viaggi insieme, puoi permettergli di familiarizzare con il trasportino lasciandoglielo a disposizione aperto, in casa, come fosse una cuccia. Non usarlo mai come punizione per il tuo cane. Dagli, al contrario, la possibilità di associarlo a un luogo di riposo e tranquillità. Se vuoi che il cane lo apprezzi e ci soggiorni per il tempo necessario ai vostri spostamenti, senza patirlo, è importante che lo viva come un luogo sicuro e in cui dormire e dove nessuno andrà a disturbarlo.