Sabrina Lorenzoni

Ambiente+

L’inquinamento del suolo: cause ed effetti

Il suolo si definisce inquinato quando in esso troviamo sostanze diverse da quelle presenti in condizioni normali. Le sostanze nocive o tossiche arrivano nel terreno quasi sempre a causa delle attività umane: si tratta soprattutto di incidenti negli impianti civili o industriali e di perdite o sversamenti. I processi produttivi rilasciano nel terreno sostanze inquinanti.

Ambiente+

Inquinamento atmosferico, cause, conseguenze e rimedi

Quando parliamo di inquinamento atmosferico, vogliamo indicare la presenza di sostanze chimiche gassose nell’aria che respiriamo, composti in grado di modificare l’aria. Una sostanza inquinante si definisce tale proprio per la sua capacità di modificare la composizione chimica dell’atmosfera.Le sostanze inquinanti presenti in atmosfera possono derivare: da fonti naturali da fonti antropiche. La natura immette

Ambiente+

Cos’è l’inquinamento acustico

L’inquinamento acustico è una forma di inquinamento che troviamo in zone con alto rumore. Si tratta spesso di aree ad alto traffico veicolare, aree industriali, aeroporti e ferrovie. Rumori forti e indesiderati sono alla base dell’inquinamento acustico e danneggiano la qualità della vita dell’uomo e dell’ambiente. Quando il rumore è alto e persistente, oltre alla

Ambiente+

Come contribuire allo sviluppo sostenibile

Dopo aver visto cosa si intende per economia circolare e sviluppo sostenibile, vediamo come ogni singolo cittadino può contribuire a questo modello di sviluppo. “Il pacchetto clima-energia 20-20-20” è un documento varato dall’Unione Europea che prevede di ridurre le emissioni di gas serra del 20%, arrivare al 20% di energia prodotta da fonti rinnovabili e

Ambiente+

Cosa significa sviluppo sostenibile

Con il termine sviluppo sostenibile si intende una forma di sviluppo economico che tiene conto della salvaguardia dell’ambiente e del territorio per le generazioni presenti e future. Questa definizione ha dato origine ad un nuovo tipo di economia: l’economia circolare. La definizione di sviluppo sostenibile è stata proposta per la prima volta nel 1987 dalla

Ambiente+

Che cos’è l’economia circolare?

L’economia circolare è un tipo di economia che prevede di ridurre il consumo di prodotti e di energia, di riutilizzare e riciclare il più possibile ognuna della parti che compongono un oggetto. Il Parlamento Europeo la definisce come “un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali